Processo Res publica: slitta l’udienza preliminare

Attualità, cronaca, flash news, Notizie

 

E’ slittata al 26 marzo l’udienza preliminare davanti al gup del tribunale, Carmen Scapellato, nella quale dovranno comparire l’ex sindaco di Priolo, Antonello Rizza, due dirigenti del comune priolese e le altre persone coinvolte nell’operazione “Res publica”. L’udienza di ieri mattina è saltata a causa di un difetto di notifica ad alcuni imputati.

Per quest’inchiesta, portata a termine nel mese di ottobre dai poliziotti del commissariato di Priolo, il pm Margherita Brianese ha chiesto il rinvio a giudizio per tutti gli imputati. Oltre all’ex sindaco Rizza, dovranno comparire davanti al gup i funzionari comunali Salvatore Cirnigliaro e Flora La Iacona, gli imprenditori Francesco e Andrea Artale, Desirée Giuliano, Michael Mulè, l’ex assessore comunale Giuseppe Pinnisi, l’assessore ai Lavori pubblici Eugenio Maione, la dirigente dell’Ufficio personale, Rita Fangano, l’imprenditore Sebastiano Carpinteri, i componenti della commissione di valutazione Loredana Martines, Maurizio Vincenzi, Salvatore Ullo, Giuseppina Garofalo, Enzo Lonero, e il membro dell’ufficio protocollo Nicoletta Giambra.

E’ stata, invece, stralciata la posizione del segretario generale Maurizio Casale, che ha patteggiato la pena di 1 anno e 8 mesi di reclusione. Casale doveva rispondere del reato di falsità materiale commessa da pubblico ufficiale, perché nella qualità di componente del nucleo di valutazione comunale per l’attribuzione dei punteggi di merito ai dirigenti di settore del Comune di Priolo, formava più verbali delle sedute non corrispondenti alle effettive riunioni tra il 27 settembre e il 24 novembre 2016.

Total Views: 1681 ,

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.