Arresto Matteo Messina Denaro: mons. Raspanti (Cesi), “gratitudine a forze dell’ordine a apparato Stato -Video

“Gratitudine nei confronti delle forze dell’ordine e di tutto l’apparato dello Stato che, sebbene lentamente, assicura la giustizia”, ma anche “l’inquietudine per i trent’anni di latitanza durante i quali quest’uomo ha probabilmente avuto delle coperture, delle garanzie e non sia stato assicurato alla giustizia italiana”. Con una dichiarazione video raccolta dall’Ufficio stampa della Cesi, mons. Antonino Raspanti, vescovo di Acireale e presidente della Conferenza episcopale siciliana, commenta l’arresto del latitante Matteo Messina Denaro.
L’arresto è per mons. Raspanti “un segno di incoraggiamento” nella lotta contro la criminalità.
“Anche le comunità cristiane, tanti cristiani – dice – hanno combattuto e vogliono combattere le forze avverse del male”. Cita padre Pino Puglisi e il beato Rosario Livatino. Assicura alla giustizia, allo Stato, alle forze che lottano contro la mafia la “collaborazione piena di tutte le comunità cristiane dell’Isola per il progresso della pace e della giustizia nella nostra terra”, ma anche rilancia un messaggio importante, firmato qualche anno fa da tutti i vescovi di Sicilia e raccolto nella lettera “Convertitevi!”, pubblicata a 25 anni dal grido di Papa Giovanni Paolo II nella Valle dei Templi : “Tutti noi vogliamo impegnarci a vivere una vita coerente di giustizia, nella quale evitiamo il più possibile compromesso. Siamo esigenti con noi stessi – esorta il presule -, siamo fedeli alla legge di Dio e degli uomini”.

You may also like

TG 31 Gennaio 2023
Posted on 31 Gennaio 2023
TG 21 Gennaio ore 19
Posted on 21 Gennaio 2023
Tg 21 Gennaio ore 15
Posted on 21 Gennaio 2023

Page 1 of 35

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.