Russia – La Wagner ferma la sua avanzata su Mosca Prighozhin: ‘Non vogliamo spargere sangue’

Il presidente bielorusso ALukashenko afferma di aver negoziato con Prighozhin “lo stop ai movimenti” delle truppe di Wagner.

I miliziani fanno “marcia indietro” per evitare “spargimento di sangue russo”, conferma Prighozhin.

A Mosca è in corso una massiccia evacuazione degli edifici pubblici. Putin alla nazione: “Ci hanno pugnalato alle spalle, ma difenderemo il nostro popolo e il nostro Stato. Non si ripeteranno gli eventi del 1917”. Zelensky afferma che il presidente russo “non è più a Mosca: si nasconde”

LA RIVOLTA DELLA WAGNER – DIRETTA

19.30 – I miliziani della Wagner sono arrivati “a 200 chilometri da Mosca” ma ora fanno “marcia indietro”, tornando verso sud per evitare “spargimento di sangue russo” da una parte o dall’altra. Lo afferma in un nuovo audio Yevgeny Prigozhin.

19.23 – Il presidente bielorusso Alexander Lukashenko afferma di aver negoziato con Prighozhin “lo stop ai movimenti” delle truppe di Wagner, stando a quanto diffuso via Telegram, e che il capo della milizia ha accettato.

19:00 – L’Ucraina ha lanciato un’offensiva in più direzioni sul fronte orientale: lo annuncia il ministro della Difesa di Kiev.

18:50 – “Dirò in russo: l’uomo del Cremlino è ovviamente molto spaventato e probabilmente si nasconde da qualche parte, senza mostrarsi. Sono sicuro che non è più a Mosca. Chiama da qualche parte, chiede qualcosa da lì… Sa di cosa ha paura, perché lui stesso ha creato questa minaccia”: lo ha detto in un discorso serale alla nazione il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky.

17.45 – Le stazioni ferroviarie di Rostov-sul-Don sono sovraffollate di persone che vogliono lasciare la città. Lo riportano alcuni media russi, tra i quali il Kommersant che, citando un suo corrispondente, parla della stazione suburbana dove si registrano grandi code. Il media pubblica anche un video in cui centinaia di persone sono in attesa vicino ai binari. Secondo il governo regionale, la stazione degli autobus funziona normalmente. “La vendita dei biglietti è stata sospesa per le destinazioni in cui il traffico è temporaneamente bloccato”, ha dichiarato il servizio stampa.

17.40 – Il sindaco di Mosca, Serghei Sobyanin, ha invitato i cittadini a limitare gli spostamenti in città perché è possibile l’interruzione del traffico in alcuni quartieri. Lo riferisce Interfax. “La situazione è difficile”, scrive il sindaco su Telegram. Lunedì a Mosca sarà una giornata non lavorativa. ha annunciato Sobyanin.

17.00 – Mosca, Paesi occidentali non approfittino della situazione – Il ministero degli Esteri russo ha messo in guardia i Paesi occidentali dal volere usare la situazione interna russa per “raggiungere i loro scopi russofobi”. Lo si legge in un comunicato. “Siamo convinti – si legge ancora nella nota – che in un prossimo futuro la situazione troverà una soluzione”. “Tutti gli scopi e gli obiettivi della operazione militare speciale” in Ucraina “saranno raggiunti” nonostante “la tentata ribellione armata” in Russia.

16.36 – A Mosca è in corso una massiccia evacuazione degli edifici pubblici, a causa dell’avanzata del Gruppo Wagner verso la capitale russa. Lo riporta la Bbc Russia postando anche video di persone che lasciano velocemente edifici e musei vicini al Cremlino

15.57 – I miliziani di Wagner sono arrivati nella regione di Lipetsk, a sud di Mosca. Lo afferma il governatore, Igor Artamonov, sul suo canale Telegram.

15.49 – Kiev, prese posizioni Donbass occupate dai russi dal 2014 – Le truppe ucraine hanno liberato posizioni nel Donbass conquistate dai russi nel 2014: lo scrive Valery Shershen, portavoce delle forze armate ucraine del comando sud (Tavria) citato dal canale Telegram di Rbc-Ucraina. “Vicino a Krasnohorivka, in seguito a un contrattacco ben pianificato, le nostre unità d’assalto hanno preso il controllo di diverse posizioni che erano detenute (dai russi) dal 2014. Parliamo dell’autoproclamata Repubblica popolare di Donetsk (Dpr), vicino alla stessa città di Donetsk”, scrive Shershen.

15.36 – L’Autorità russa di controllo delle telecomunicazioni ha bloccato i social network del Gruppo Wagner per impedire la diffusione di appelli a partecipare alla rivolta dei mercenari guidati da Yevgeny Prigozhin. Lo riporta la Tass.

15.15 – Gli Stati Uniti stanno lavorando “in stretto coordinamento con i loro alleati” sulla situazione in Russia. Lo riferisce il dipartimento di Stato americano. Il sostegno degli Stati Uniti all’Ucraina “non cambierà”. Lo ha detto il portavoce del dipartimento di Stato americano, Matthew Miller, in una nota sul caos in Russia.

14.33 – Peskov, ‘Putin al lavoro al Cremlino, nessuna fuga’ – Il presidente russo Vladimir Putin “sta lavorando normalmente al Cremlino”, dopo che il Gruppo Wagner ha giurato di rovesciare gli alti vertici militari del Paese. Lo ha dichiarato il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, come riporta la Tass. In precedenza diversi social hanno pubblicato lo screenshot preso dal sito di monitoraggio aereo Flight Radar che mostra il volo di un aereo governativo russo da Mosca a San Pietroburgo sostenendo che a bordo ci sia Putin.

 

14.19 – Prigozhin, quartier generale a Rostov preso senza sparare  – Il leader del gruppo di mercenari Wagner, Yevgeny Prigozhin, ha assicurato di aver preso il quartier generale dell’esercito russo a Rostov senza sparare, sostenendo di avere l’appoggio della popolazione. “Perché il Paese ci sostiene? Perché marciamo per la giustizia”, ha detto il capo dei miliziani in un messaggio audio su Telegram. “Siamo entrati a Rostov e, senza sparare un solo colpo, abbiamo preso l’edificio del quartier generale”, ha aggiunto.


You may also like

Page 1 of 52

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

No widgets found. Go to Widget page and add the widget in Offcanvas Sidebar Widget Area.
× Segnala