Arrestato a Noto: tenta di uccidere l’ex suocero nel sonno

La  polizia di Noto hanno arrestato un uomo con l’accusa di tentato omicidio. E’ stato condotto in carcere Gianluca R., 39 anni, residente a Noto, che, secondo la ricostruzione degli inquirenti, dopo essersi intrufolato nell’abitazione del suo ex suocero, un cinquantenne, lo ha preso a calci e pugni mentre dormiva. A dare l’allarme e’ stata la figlia quattordicenne della vittima che ha chiesto l’intervento della polizia. L’aggressore, durante la fuga, ha incrociato anche la compagna del cinquantenne minacciandola di morte. Gli agenti del commissariato di Noto hanno sorpreso l’indagato nella sua abitazione poco dopo essersi fatto una doccia per far sparire le tracce di sangue, che erano, invece, ben impresse sui suoi abiti, pronti per essere lavati. Tra le ragioni dell’aggressione, la separazione con la figlia della vittima che l’arrestato avrebbe addebitato proprio all’ex suocero ora ricoverato all’ospedale di Avola in prognosi riservata.

 

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.