Calcio, Marco Piccinni entra nei ranghi della Nazionale del Mediterraneo

PALERMO (4 febbraio 2024) – Prosegue la marcia di avvicinamento all’esordio in campo della Nazionale del Mediterraneo. Il presidente Vincenzo Lipari, intanto, non perde tempo in chiacchere e mette in canna un altro eccellente colpo. Si tratta del centrocampista Marco Piccinni (nella foto) che l’estate scorsa ha deciso di appendere al chiodo le scarpe da calciatore professionista per inforcare la 24 ore da collaboratore dell’Associazione italiana Calciatori.
Oggi, Piccinni, conseguita la laurea in ingegneria, è passato, infatti, a difendere la categoria con il marchio di un’organizzazione della quale è anche membro del consiglio direttivo.
Sul campo da gioco centrocampista centrale, mezzala, ma anche difensore e terzino destro.
Sono tutti i ruoli ricoperti nel corso della sua onorata carriera iniziata dalle giovanili del Bari per poi proseguire con la convocazione in Serie B. Quindi il prestito alla Vastese in Serie C2 prima del ritorno in biancorosso. Un lungo girovagare che
lo ha portato a vestire diverse maglie. Dal Barletta al Piacenza, passando per Lucchese e Brindisi fino alla Fidelis Andria, formazione con la quale ha giocato dal 2014 al 2018. Da Andria il trasferimento a Monopoli dove con i colori della locale formazione disputa quattro campionati prima del definitivo addio al calcio giocato. E adesso ha detto sì al progetto di Vincenzo Lipari. Piccinni, anzi, mi scusi, ingegner Piccinni, cosa l’ha spinto ad accettare un posto tra i ranghi della nascente Nazionale del Mediterraneo? “Me ne aveva parlato il mio amico nonché collega Daniele Marino (ex difensore del Bisceglie, ndr). Poi mi ha chiamato Vincenzo Lipari al quale, compatibilmente con i miei impegni con
l’A.I.C., ho dato la mia disponibilità a scendere in campo con in dosso la maglia della Nazionale del Mediterraneo”.
Cosa ne pensa di questa iniziativa? “È un progetto bellissimo che, oltre alle varie attività in programma, speriamo possa divulgare anche pace, fraternità e giustizia temi dei quali oggi c’è tanto bisogno”.
Un saluto a Marco Piccinni con l’augurio di poterlo incontrare già alla prima uscita della Nazionale del Mediterraneo squadra alla quale siamo convinti darà il massimo come ha sempre fatto nel corso della sua brillante carriera da professionista merito di un dna che non lascia dubbi.

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.