Capo ultras ucciso nella notte: fermano un uomo, accertamenti per verificare se avesse complici

I carabinieri della compagnia di Castelvetrano hanno fermato, su ordine della procura di Marsala un uomo di 32 anni indagato per l‘omicidio di Vincenzo Adamo Favaroso ucciso nella notte a Castelvetrano. Dopo un lungo interrogatorio l’indagato è stato portato in carcere.

I carabinieri alle 4 del mattino hanno trovato in un terreno isolato in via Manganelli, il cadavere di Favaroso che è stato colpito al petto, forse con pallettoni sparati da fucile, in un luogo diverso da quello del ritrovamento. Dagli accertamenti svolti – dicono gli investigatori – e dai rilievi tecnici svolti da personale specializzato del comando provinciale di Trapani, sono emersi gravi indizi di colpevolezza nei confronti del 32enne castelvetranese. Sono in corso accertamenti per verificare se il presunto autore abbia agito da solo o si sia fatto aiutare da qualche complice.

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.