Carcere di Augusta, sicurezza sempre più precaria

A seguito dei gravi disordini avvenuti ieri nel carcere di Caltanissetta, diversi detenuti facinorosi sono stati trasferiti al carcere di Augusta che già si trova in precarie condizioni di sicurezza, vista anche lo scarso numero di personale in servizio. Lo dichiara Sebastiano Bongiovanni dirigente nazionale del SIPPE che chiede al Provveditorato ed al Dap massima attenzione alle gravi carenze del carcere di Augusta, più volte denunciate dal sindacato. Siamo stanchi – aggiunge Bongiovanni – di lavorare sempre in emergenza, la salute dei poliziotti Penitenziari rischia di essere compromessa a causa del totale fallimento del sistema penitenziario. Faccio un appello al Ministro della Giustizia – conclude il sindacalista – affinché possa riprendere in mano il sistema carcerario italiano, a quanto pare allo sbando per scelte politiche sulla sicurezza fallimentari.

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.