Catania, Librino: una centrale operativa all’avanguardia, casa popolare trasformata in bunker per la droga


I carabinieri compagnia di Fontanarossa hanno arrestato a Catania cinque persone per spaccio di sostanze stupefacenti durante un’operazione antidroga nel popoloso rione di Librino. Sono Carmelo Giuffrida, 38 anni, (ritenuto il pusher), Giovanni Citraro, di 28 (addetto al rifornimento e all’accoglienza dei clienti), Salvatore Pulvirenti, di 19, (vedetta), Sandro Berti, di 46, (vedetta), Alfio Palermo, di 18 (vedetta). La loro base operativa era in una casa popolare che era stata trasformata in un bunker con cancello in ferro e porta blindata. Nel locale sono stati trovati e sequestrati 27 dosi di crack, 76 dosi di marijuana, 2 dosi di cocaina, una ricetrasmittente, un impianto di videosorveglianza, tre microcamere puntate sulle zone di spaccio e 300 euro, ritenuti provento dello spaccio. I carabinieri hanno anche arrestato un ‘battitore solitario’, Alessandro Rossello, di 22, e sequestrato 550 gr di marijuana. I primi cinque arrestati sono stati condotti in carcere, Rossello è stato posto ai domiciliari.

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.