È morto il Boss delle Cerimonie Antonio Polese

il-boss-delle-cerimonie-natale-2014

Morto Antonio Polese, il Boss delle cerimonie, patron del ristorante la Sonrisa e protagonista del popolare reality tv di Realtime, ambientato nel mondo dei matrimoni trash.

Polese, 80 anni, era da tempo malato, nei mesi scorsi aveva accusato un grave scompenso cardiaco ed era stato ricoverato prima a Castellammare di Stabia, poi al Monaldi di Napoli dove erano stati evidenziati anche problemi respiratori. Come ultimo atto si è recato in una clinica del Casertano, Pineta Grande per ulteriori accertamenti e lì è spirato. A dare notizia della scomparsa del personaggio televisivo, il Corriere del Mezzogiorno. La notizia è stata altresì confermata dal genero dell’uomo, Matteo Giordano. Entro la giornata la salma sarà riportata dalla clinica e sarà predisposto il funerale. A quanto si apprende la camera ardente sarà proprio all’interno della grande struttura ricettiva, esaudendo un esplicito desiderio dell’imprenditore vesuviano.

La vita di Antonio Polese, da Mario Merola a Realtime

Antonio Tobia Polese, professione macellaio, famiglia numerosa originaria di Sant’Antonio Abate, nel Veusuviano, Polese è balzato agli onori della cronaca locale quando col suo ristorante, la Sonrisa, una vera e propria industria del matrimonio alla napoletana, con più sale e cerimonie sette giorni su sette, è diventato un punto di riferimento per questo tipo di festeggiamenti con sale addobbate, banchetti luculliani e interminabili, fontane sfarzose e fuochi d’artificio notturni. Nel 2006 la squadra di calcio dell’Argentina sceglie la Sonrisa per un ritiro pre-mondiale in Germania.

Il sodalizio con Mario Merola, spesso guest star durante le comparsate dei cantanti ai matrimoni più sfarzosi, poi con Gigi D’Alessio (alla Sonrisa furono girate parti dei film del cantante partenopeo) e le serate televisive col pittoresco castello quale scenario dello show “Napoli prima e dopo” sulla musica partenopea, in onda su Raiuno. Il castello – che viene notato da Matteo Garrone e finisce nel film ‘Reality’ così come nel film “Matrimonio al Sud”. Ma anche il suo patron è al centro dello show ed è protagonista ogni settimana su Realtime de “Il boss delle cerimonie” che consegna Polese alla popolarità televisiva con puntate raggiungono anche il 4,5% di share. La serie diventa un cult, arriva a quattro stagioni, va in onda in una trentina di Paesi, dalla Germania all’Argentina, alla Russia. Con lui la figlia Imma, il genero Matteo e altre ottanta persone pronte ad assistere ogni cliente all’insegna del motto “Non ospitiamo solo lord, trattiamo tutti da re”.

 

 

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.