Fase 2: asporto e domicili, bar e ristoranti aperti domenica Circolare Regione, cibo si può comprare anche in un altro comune


Servizio a domicilio e asporto in Sicilia sono consentiti anche la domenica e si potrà usufruire del servizio da fuori comune: posso riceverlo a casa o andarlo a prendere in un altro centro abitato. Lo chiarisce una circolare della Protezione civile regionale dopo che sono “emersi probelmi interpretativi” su attività come ristoranti, bar o pasticcerie che vendono di prodotti alimentari come quelli da forno, rosticceria, cibi cotti, pasticceria, spiegando che sono autorizzati a stare aperti nei giorni festivi. E che asporto e consegna possono essere effettuati anche in altri comuni rispetto a quello di residenza. La dicitura dell’ordinanza che “autorizza nelle giornate domenicali il servizio di consegna a domicilio e di asporto dei prodotti alimentari e affini”, si legge nella circolare interpretativa, “significa che nelle giornate domenicali tutti gli esercizi commerciali che praticano servizio a domicilio o di asporto sono autorizzati ad essere aperti per poter fornire il suddetto servizio”. “Ne consegue – prosegue la nota interpretativa della Protezione civile regionale – che bar, pasticcerie, ristoranti, ed esercizi similari che vendono prodotti alimentari o affini quali: prodotti da forno, rosticceria, cibi cotti, pasticceria e similari possono garantire il servizio evitando gli assembramenti e garantendo il rispetto delle distanze interpersonali. Le persone che vorranno fruire del servizio dovranno, comunque, indossare le mascherine quando in fila per l’asporto”. “Per la suddetta ammessa finalità – si precisa ulteriormente – ne consegue che è possibile l’eventuale spostamento da fuori comune”

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.