La Sicilia punta all’immunità di gregge.

 

Giorni di fermento per i siciliani.

Sembra la regione punti all’80% di copertura della popolazione con la doppia dose dei vaccini, proprio per contrastare la veloce diffusione della tanto temuta variante Delta.

Si stima che l’immunità di gregge possa essere raggiunta in autunno, un po’ in ritardo rispetto a tutto il resto d’Italia; infatti in tema di vaccinazioni, l’isola è attualmente in fondo alla classifica nazionale dai 50 anni in su e penultima rispetto alla Calabria per l’immunizzazione degli over 90.

I dati rilevano una Sicilia più “sensibile” rispetto al resto d’Italia visto che dopo il caso AstraZeneca si è verificata una drastica riduzione sia delle prime sia delle seconde dosi.

Si spera di superare lo scetticismo che accompagna una fetta della popolazione siciliana.

 

Marika Cappuccio

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.