Mariangela Musumeci: precauzioni covi19 fermata impianti sud

Riceviamo e pubblichiamo
In questi giorni prenderà il via quella che è stata definita la maxi fermata degli impianti Sud Isab Lukoil, per la quale le previsioni parlano di 4000 addetti al giorno per due mesi, provenienti da ogni parte della Provincia, d’Italia nonché da Stati esteri.
Certamente si tratta di una grossa opportunità economico-occupazionale soprattutto in un periodo di grave crisi, ma non si può tacere il fatto che questo stop programmato, finalizzato all’ammodernamento degli impianti, si inserisca anche nel noto periodo di emergenza sanitaria covid-19.
Per questa ragione, su segnalazione di numerosi cittadini, ho deciso di scrivere ai nostri rappresentanti comunali: al Primo cittadino, oltretutto medico stimato, e ai Consiglieri Comunali, ma anche al Presidente di Confindustria e all’Asp di Siracusa affinché la cittadinanza di Priolo, ma anche degli altri Comuni coinvolti sia informata sui protocolli di sicurezza previsti per prevenire la diffusione del covid19 nel nostro territorio.
Sappiamo quanto sia complesso far rispettare le misure precauzionionali: l’uso della mascherina, il distanziamento sociale, l’adeguamento dei trasporti pubblici ecc e allora ci è sembrato ovvio chiedere di sapere come: imprese della zona industriale, Asp di Siracusa, associazioni di categoria e le Amministrazioni pubbliche dei Comuni della zona industriale si siano preventivamente organizzati per prevenire, arginare e far fronte a possibili contagi e diffusione del covid19?
Siamo pronti e adeguatamente organizzati?

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.