Melilli, operazione Muddica: nessuna sanzione per tre funzionari

Il tribunale del riesame ha rigettato il ricorso della Procura di Siracusa contro la mancata applicazione della sospensione dall’esercizio della professione nei confronti di tre funzionari del comune di Melilli. Il ricorso è stato avanzato dal pm Tommaso Pagano che ha coordinato l’inchiesta, culminata lo scorso anno con l’operazione “Muddica”. La difesa dei tre dipendenti pubblici ha sostenuto non esservi i presupposti per applicare la misura personale, atteso anche che sia trascorso un lungo tempo rispetto ai fatti oggetto della contestazione. I funzionari Davide D’Orazio, Bruno De Filippo e Rosaria Iraci sono accusati di concorso in abuso d’ufficio nella gestione degli appalti al comune di Melilli. I servizi pubblici al centro dell’inchiesta dei magistrati della Procura di Siracusa, Fabio Scavone e Tommaso Pagano, e della polizia riguardano gli interventi per il verde pubblico, la segnaletica stradale ed il trasporto pubblico riservato agli studenti, per la cui assegnazione non era necessaria una gara d’appalto. I lavori, che non superavano importi di 40 mila euro, sarebbero stati affidati in modo diretto dagli uffici comunali

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.