Noto, “Il cuore ritrovato” di Salvo Papotto in mostra a Palazzo Nicolaci grazie all’Associazione Altera Domus

Il nuovo mese appena iniziato porta tante novità in città. Una città che vuole riprendersi quella leadership culturale costruita negli anni attraverso impegno e costanza profusi da privati e da associazioni, con un’ampissima gamma di eventi proposti per turisti e non solo. “L’Associazione Altera Domus ha voluto riabbracciare con slancio l’arte e vuole che si ritrovi il cuore a chi di arte si nutre, come balsamo per l’anima”. Ha commentato così la presidente Paola Ruffino la grande partecipazione al vernissage in cui era presente l’artista Salvo Papotto, che si è piacevolmente intrattenuto con i presenti, e l’assessore alla Cultura ed al Turismo di Noto, Giusy Solerte, in rappresentanza dell’Amministrazione Bonfanti con la cui collaborazione è stato possibile organizzare la mostra. La Presidente ha, nel pieno rispetto delle norme anticovid19, organizzato nei minimi dettagli l’allestimento e la presentazione dell’artista e della sua personale anche grazie ad un video, mandato in loop durante la serata, scrivendone il testo, letto da Oliver Lassoie e montato da Giuseppe Belfiore. “Deve sgorgare dal cuore ciò che deve agire sul cuore così come scriveva nel 1808 Goethe nel suo Faust. Un pensiero che sintetizza lo spirito di una mostra e il sentire di un artista che nella pittura e nella scultura trova il suo peculiare linguaggio espressivo per tradurre in segni, forme, colori, lettere, ideogrammi orientali, simboli e parole, il suo universo poetico”.

Salvo Papotto nasce, cresce e vive all’ombra dell’Etna, ma con una valigia sempre in mano che gli permette di frequentare, dopo essersi accostato all’arte da autodidatta in età adolescenziale, gli stimolanti ambienti artistici berlinesi, newyorkesi e londinesi. Ed osservando le sue opere nella bellissima sede di Palazzo Nicolaci, dove angoli e nicchie si trasformano in perfette cornici per i suoi tratti caldi e coinvolgenti, notiamo come non una sola tecnica è linguaggio espressivo per Papotto che ama prendere la materia, così come il colore, e trasformarlo in ciò che egli stesso definisce “magiche sensazioni catturate”. Dunque a Palazzo Nicolaci, sede espositiva dell’Associazione Altera Domus è iniziata la stagione artistica che si preannuncia molto intensa. “Da qui a dicembre ho già programmato 4 diverse mostre-evento” ci dice molto soddisfatta la Presidente che ricorda come “Cuore ritrovato” di Salvo Papotto sarà visitabile sino al 30 agosto tutti i weekend, e ci annuncia che sabato 14 agosto al Museo Gagliardi di via Cavour verrà inaugurata la personale dell’artista argentina Silvana Chiozza “L’esaltazione del visibile” a cura di Massimo Scaringella. “Vi presenteremo un nuovo format digitale che unirà l’evento fisico, svolto sempre nel pieno rispetto di tutte le normative che il periodo impone, a quello on line con una visita virtuale, sulle più popolari piattaforme social, raccontata da un curatore”.

Emanuela Volcan

Comments

comments

By wltv

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Related Posts

No widgets found. Go to Widget page and add the widget in Offcanvas Sidebar Widget Area.
× Segnala