Pachino, sciopero della fame per gli operatori ecologici (foto)


Dal 5 ottobre i dipendenti della DUSTY srl, azienda che espleta il servizio di igiene urbana, dell’unità produttiva di Pachino intendono adottare con una protesta di presidio permanente e sciopero della fame.Ricordiamo che sulla vertenza DUSTY di Pachino e delle problematiche retribuzioni sono già state fatte procedure di raffreddamento in sede prefettizia (26 agosto 2020), richieste di convocazione ai commissari del comune, richieste purtroppo rimaste inevase.Come organizzazioni sindacali abbiamo stigmatizzato e cercato di farli desistere da tali iniziative drastiche, però ormai la situazione è diventata insostenibile, ricordiamo che l’ultima retribuzione percepita è il 50% della mensilità di maggio 2020.Pertanto le scriventi, solidarizzando con i lavoratori e sposando le loro motivazioni, anche se non d’accordo con le modalità intraprese, comunicano che i lavoratori DUSTY srl dell’unità produttiva di Pachino da lunedì 5 ottobre, al termine dell’orario di lavoro, rimarranno all’esterno del cantiere in modalità di presidio permanente, mentre,alcuni di loro, inizieranno una forma di digiuno per protesta, finché non verranno pagati gli stipendi arretrati.

 

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.