Pallamano – Inizia con una sconfitta il nuovo anno per la Teamnetwork Albatro battuta a Rubiera

SECCHIA RUBIERA – TEAMNETWORK ALBATRO 36-30 (20-17)

Secchia Rubiera: Rivi, D. Bartoli, Benci 2, Oleari 2, Kasa 9, R. Bartoli 3, Beorlegui 5, Meletti, De La Santa 9, Strada 5, Bonassi, Voliuvach 1, Canelli, Boni, Ceccarini. All. Alessandro Fusina

Teamnetwork Albatro: Souto Cueto 3, Eyebe 4, Sciorsci 1, Mantisi, Zungri, Cantore, Pauloni 1, Vinci 8, Martelli, Murga, El-Sabbagh, Crotti 1, Nemeth 12, Hermones. All. Mateo Garralda

Arbitri: Gianna Stella Merisi e Andrea Alejandra Pepe

Siracusa, 13 gennaio ’24 – IS per 36 a 30.

Siracusani partiti con la consapevolezza di voler chiudere la pratica qualificazione Coppa Italia, ma a richiamare tutti alla realtà c’ha pensato la squadra emiliana spinta dalla coppia Kasa-De La Santa e dalle incursioni di Strada e Beorlegui.

Il sette di Mateo Garralda ha retto il vantaggio del match per i primi 18 minuti poi è stato un lento e costante crescendo degli uomini di Fusina che hanno chiuso il primo tempo con il punteggio di 20 a 17.

Nella ripresa il clichè non cambia e i siracusani non riescono a reagire per recuperare il match. I blu arancio pagano gli errori dai 7 metri e la difficoltà, in certi frangenti, a superare il blocco centrale della difesa locale.

Illude il -2 che arriva per un paio di volte. Mateo Garralda cerca di dare la scossa ai suoi, ma i richiami del tecnico navarro non sortiscono quanto sperato e il Rubiera porta a casa una vittoria che la rilancia in chiave salvezza.

La Teamnetwork Albatro avrà adesso la possibilità di riposare (il match di sabato prossimo contro il Cassano è stato rinviato al 7 febbraio) e ritrovare forma e morale. La qualificazione alla Coppa Italia attende soltanto la certezza matematica, ma in casa blu arancio il campionato resta il principale obiettivo.

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.