Parco archeologico, il successore di Rizzuto è Carlo Staffile


Dopo alcuni mesi ad interim, l’assessore regionale ai beni culturali, Alberto Samonà, ha nominato il nuovo direttore del Parco archeologico di Siracusa, Eloro, Villa del Tellaro e Akrai. Si tratta dell’archeologo Carlo Staffile, che è stato nominato il 26 agosto.
L’incarico, che è stato attivato appena lo scorso anno, era stato ricoperto da Calogero Rizzuto, scomparso nel mese di marzo dopo aver contratto il Covid. Fino ad oggi, l’incarico è stato ricoperto ad interim da Rita Insolia, direttrice della galleria Palazzo Bellomo, a cui dal primo settembre dunque subentrerà il nuovo direttore Carlo Staffile.
Dal 2002 è in servizio alla Sovrintendenza ai beni culturali di Siracusa. Dal 2006 è responsabile di Unità operativa per la conoscenza, tutela e valorizzazione del patrimonio architettonico). Tra le altre cose ha eseguito l’istruzione di progetti pubblici e privati su fabbricati sottoposti a vincolo monumentale. Ha sovrinteso ai lavori di restauro e consolidamento dell’antiquarium al Castello Eurialo di Siracusa; i lavori di recupero, la ristrutturazione, l’adeguamento e all’allestimento della biblioteca dei Frati Minori Cappuccini in Siracusa; lavori di consolidamento e restauro della Basilica di S. Paolo a Palazzolo Acreide. E’ stato progettista e direttore dei Lavori per l’allestimento dell’Archivio Storico Diocesano in Siracusa. Ha coordinato i lavori di valorizzazione dell’area della Villa del Tellaro di Noto per la fruizione ed il collegamento con l’autostrada Sr-Gela e dei lavori di restauro della Torre Quattrocentesca di Vendicari.
*La nomina del nuovo direttore del Parco archeologico,
l’assessore Granata: coinvolgere il territorio nella governance
Siracusa, 27 agosto ’20* – L’assessore alla Cultura, Fabio Granata, “padre” della legge sui parchi archeologici, saluta positivamente la nomina di Carlo Staffile a direttore del Parco archeologico di Siracusa, gli augura in bocca al lupo ma sottolinea la necessità della piena autonomia gestionale e del coinvolgimento del territorio e della Città.
“Con il compianto Calogero Rizzuto – afferma l’assesore Granata – discutevamo quotidianamente sulla assoluta necessità di coinvolgere non solo le città nel Consiglio del parco ma anche il territorio poiché l’importanza del sito, che comprende Eloro, la Villa del Tellaro e Akrai, è tale da rendere complessa e molto difficile la sua effettiva governance. Mi auguro che Staffile ne abbia piena consapevolezza e sono a disposizione per ogni collaborazione a un Progetto che può veramente incidere sul Viaggio Culturale nel SudEst della Sicilia. Ma servono idee chiare e prospettive lungimiranti”.
“Sono convinto che l’architetto Carlo Staffile rappresenti una scelta nell’ottica della continuità: un professionista serio e appassionato del suo lavoro, che proseguirà il lavoro scrupoloso e visionario per la valorizzazione dei nostri tesori archeologici, che aveva cominciato Calogero Rizzuto. Mi sento il dovere di ringraziare la dott.ssa Rita Insolia, la quale in questi mesi ha ricoperto l’incarico portando anch’essa avanti iniziative, pur con le restrizioni del momento, con entusiasmo e competenza”. Lo dichiara il sindaco Corrado Bonfanti, commentando la nomina a direttore del Parco Archeologico Siracusa, Villa del Tellaro, Eloro ed Akrai dell’architetto Carlo Staffile.

Staffile subentrerà come nuovo direttore il prossimo 1 settembre. “Avrò modo – continua il sindaco Bonfanti – di raggiungerlo telefonicamente e confrontarci su alcuni aspetti del Parco di cui Noto e i suoi siti archeologici fanno parte, aggiornandolo sull’ormai prossima riapertura del Museo Archeologico di corso Vittorio Emanuele.

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.