Priolo aderisce all’iniziativa “Orange the World”, nella lotta contro ogni forma di discriminazione e soprusi


Il Comune di Priolo aderisce all’iniziativa “Orange the World”, promossa da UN Women, ente delle Nazioni Unite impegnato nella lotta contro ogni forma di discriminazione e soprusi. In occasione della Giornata Internazionale contro la Violenza sulle Donne, che ricorre domani, il Palazzo Municipale è stato illuminato di arancione, colore scelto come simbolo di un futuro senza violenza di genere.
“Una iniziativa – ha sottolineato il Sindaco Pippo Gianni, che intende “fare luce” sulla violazione dei diritti fondamentali e dare voce a chi è vittima di violenza. Durante questi mesi di lockdown, le cronache hanno riportato un aumento dei casi di femminicidio e violenza tra le mura domestiche. Per questo – ha concluso il primo cittadino – è quanto mai opportuno sensibilizzare su questi fenomeni, affinché non si ripetano”.
“Le misure ristrettive da Coronavirus – ha commentato il Presidente del Consiglio Comunale, Alessandro Biamonte – hanno creato un’emergenza nell’emergenza. La limitazione dei contatti con amici, insegnanti, operatori sociali, ha reso bambini, donne e famiglie ancora più vulnerabili. I servizi di prevenzione e risposta alla violenza sono stati seriamente interrotti, lasciando questi soggetti a maggior rischio di violenza. Tutti i percorsi si sono allungati, compresi quelli giudiziari e l’assistenza dei servizi sociali per i figli. Anche il codice rosa, il triage nei pronto soccorso per le possibili vittime di violenza, che permette di ricoverarle in ospedale per 24 ore in attesa di trovare una struttura di accoglienza, è messo in difficoltà dalla crisi sanitaria. Colorare simbolicamente di arancione il Municipio della nostra città, serve per condividere e mobilitare le coscienze, per affermare che solo con l’impegno di tutti e con uno sguardo diverso ovunque ci siano violazione dei diritti fondamentali si possa dare voce a chi vive nel silenzio soprusi e prevaricazioni”.
“Spero – ha detto l’Assessore alle Pari Opportunità, Mariachiara Gambuzza – che questo lockdown possa finire al più presto in modo tale da poterci attivare anche per l’avvio del Consiglio Comunale dei ragazzi. Insieme al Presidente abbiamo concordato una serie di progettualità per sensibilizzare i ragazzi contro la violenza all’interno delle mura domestiche. Sono davvero contenta perchè nonostante le restrizioni riusciamo sempre a valorizzare i ragazzi, rendendoli partecipi”.
Domani pomeriggio, alle 18:30, si terrà un incontro on-line sulla piattaforma “Zoom”, sul tema “Lockdown e Violenza Domestica, un’emergenza nell’emergenza”. L’intervento di apertura è affidato al Sindaco Pippo Gianni. Relazionerà anche Maria Giovanna Carnemolla, Presidente del Soroptimist Siracusa e organizzatrice della campagna “Orange the World” a livello nazionale. A moderare l’incontro il Presidente Biamonte.

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.