Priolo, approvato dal consiglio comunale l’abbattimento del 50% del contributo di costruzione

Abbattimento del 50% del contributo di costruzione, per i cittadini che hanno l’esigenza di ampliare lo loro casa.

La proposta era stata già avanzata dal segretario del partito democratico Susinni e accolta dal Sindaco Gianni , dall’Assessore all’Urbanistica Ing. Santo Gozzo, e dal Presidente del Consiglio Dott. Alessandro Biamonte.

Iniziative di valenza collettiva e sociale. Su queste considerazioni, obiettivo venire incontro ai cittadini che hanno l’esigenza di ristrutturazione ed ampliamento della propria abitazione nel rispetto del vigente regolamento edilizio, riducendo del 50% il costo relativo al contribuito di costruzione, come previsto dalla legge regionale n. 16/2016 che ha recepito il Testo Unico Edilizia D.P.R 380/2001. Considerato che la recente legge regionale n. 19 del 13/08/2020, recante le “Norme per il governo del territorio”, sancisce i principi fondamentali per la tutela del suolo e delle sue funzioni, al fine di promuovere e tutelare l’ambiente, il paesaggio ed impedire in via di principio il consumo di suolo. Uno studio realizzato dall’Arpa Sicilia, relativo al monitoraggio del consumo di suolo, rivela che nella nostra regione il consumo di territorio è in costante crescita, così diventa imprescindibile il riuso e la rigenerazione urbana, come già raccomandato dalla direttiva europea 2007/2/CE. Va detto che i Comuni non hanno l’obbligo di applicare la riduzione, infatti la legge lascia la facoltà di deliberare nei casi in cui venga incentivato il recupero edilizio. Applicare la riduzione del contributo di costruzione nel nostro Comune, significa garantire un agevole accesso agli interventi edilizi di tutti i cittadini che hanno necessità abitative causate da mutazioni dell’assetto familiare, contenere il consumo di territorio, e nello stesso tempo dare un po’ di respiro alle attività lavorative dell’edilizia, un atto politico, rivolto alla famiglia e all’ambiente.

Al fine di incentivare il recupero del patrimonio edilizio esistente, per gli interventi di ristrutturazione edilizia, i comuni hanno comunque la facoltà di deliberare che i costi ad essi relativi non superino il 50 per cento dei valori determinati per le nuove costruzioni ai sensi di legge e che il contributo afferente al permesso di costruire comprenda una quota del costo di costruzione non superiore al 10 per cento.

Approvate le seguenti riduzioni:

1) per gli interventi di ristrutturazione edilizia  gli oneri saranno dovuti in misura pari al  50 per cento dei valori determinati per le nuove costruzioni e il contributo sul costo di costruzione eventualmente dovuto, calcolato in base al computo metrico estimativo (opportunamente corretto dal comune qualora non congruo), sarà non superiore al 10 per cento dei valori determinati per le nuove costruzioni.

Come previsto dalla legge, inoltre:

2) Per gli interventi di messa in sicurezza sismica, di recupero e riuso degli immobili dismessi, che non comportino aumento di volumetria e che non sono assistiti da nessuna forma di finanziamento o agevolazione pubblica, il contributo di costruzione è ridotto del 20 per cento rispetto a quello previsto dalle tabelle parametriche.

3) Per gli interventi di riduzione del rischio sismico che eccedono gli obblighi minimi di legge (applicazione di isolatori interposti tra la fondazione e la sovrastruttura, oppure progettazione ed esecuzione dell’intervento applicando i parametri di legge della zona sismica di 1^ categoria e S=12) è riconosciuta una riduzione del 20% della quota di contributo relativa al costo di costruzione.

Per usufruire di tale agevolazione l’utente deve manifestare la sua volontà all’atto di presentazione della pratica edilizia

Per l’attuazione di interventi di bioedilizia che non comportino aumento di volumetria e che non sono assistiti da nessuna forma di finanziamento o agevolazione pubblica, il contributo di costruzione è ridotto del 20 per cento rispetto a quello previsto dalle tabelle parametriche.

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.