Priolo, il consiglio comunale ratifica le dimissioni di Rizza

[smartslider3 slider=17]

Il consiglio comunale di Priolo ha accolto all’unanimità dei presenti le dimissioni del sindaco Antonello Rizza, coinvolto la scorsa settimana nell’inchiesta della Procura aretusea relativa alle irregolarità in alcuni appalti. Rizza ha presentato le proprie dimissioni all’indomani del suo arresto, contestualmente al decreto di sospensione adottato dal prefetto Castaldo, in applicazione della legge Severino.

L’argomento era stato posto al primo punto dell’ordine del giorno dal presidente del consiglio comunale, Giovanni Parisi. A reggere, per il momento, le sorti dell’amministrazione comunale sarà il vice sindaco Santo Gozzo che nei giorni scorsi  ha nominato un nuovo assessore comunale, Elisa Pastore, che si aggiunge allo stesso Santo Gozzo e agli altri due assessori comunali Ester Spina e Fabrizio Milani. “In seguito alla particolare situazione giudiziaria che ha riguardato il sindaco – dice Gozzo – esclusivamente per dovere istituzionale, ho dato la mia  disponibilità a svolgere le attività operative volte a garantire i servizi pubblici ed il funzionamento complessivo dell’ente”. Il ruolo di Gozzo è limitato temporalmente e fino alla nomina del commissario regionale.

Nella seduta di ieri, il consiglio comunale priolese ha provveduto alla surroga dei 3 consiglieri comunali che si sono dimessi: Alessandro Biamonte, Giuseppe Fiducia e Pietro Carucci, mentre hanno giurato Enzo Salamone, Fabio Castrogiovanni  e Luca Campione.

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.