Salute, il 23 luglio convegno a Noto su “Ragione e sentimento”

Confrontarsi in modo chiaro e autorevole sulle strategie per la promozione della salute, coniugando la razionalità, affine a un approccio scientifico, e la sfera delle emozioni. L’obiettivo è instaurare un contatto più empatico con il cittadino-paziente, alla luce delle nuove esigenze nate durante e dopo la pandemia. Questo il tema del convegno nazionale “Ragione e Sentimento – Il ruolo della comunicazione per la salute al tempo del Covid 19”, che si svolgerà venerdì 23 luglio al teatro comunale “Tina Di Lorenzo” di Noto, nel Siracusano.
L’evento, promosso e organizzato dall’assessorato alla Salute della Regione Siciliana, prende in prestito il titolo di un noto romanzo di Jane Austen, per sottolineare come la comunicazione sanitaria debba essere sostenuta, da un lato, dalla chiarezza e attendibilità della fonte, dall’altro dalla capacità d’ascolto attivo e di umanizzazione del paziente. Così, numerosi esperti, tra medici, docenti, professionisti della comunicazione e rappresentanti delle istituzioni, si confronteranno lungo l’arco della giornata su come “ragione” e “sentimento” possano, in modo complementare, contribuire a raggiungere gli obiettivi strategici in materia di promozione della salute.
Dopo i saluti istituzionali del presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, e del sindaco di Noto, Corrado Bonfanti, i lavori inizieranno con la prima sessione dedicata alla “ragione”. Si discuterà, tra l’altro, di evidenza scientifica a supporto delle politiche sanitarie, ma si farà anche il punto sulla campagna vaccinale, sulla gestione dell’emergenza in Sicilia e sul monitoraggio dell’epidemia per le migliori strategie di prevenzione. In questa prima parte del convegno, interverrà, tra gli altri, anche l’assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza, con un intervento sulle politiche regionali per la tutela della salute pubblica.
Spazio al “sentimento”, invece, nella seconda sessione, in cui si parlerà di comunicazione per la salute e del rischio, storie e vissuti degli italiani nei mesi dell’emergenza sanitaria, tutela dei diritti del cittadino nella comunicazione sanitaria, con un approfondimento sulla campagna di vaccinazione anti-Covid in Sicilia. A seguire, una tavola rotonda dedicata agli obiettivi di salute post-Covid, e per finire, nel pomeriggio, approfondimenti sulla medicina di genere per ridurre le disuguaglianze. Responsabile scientifico del convegno è Daniela Segreto, a capo dell’ufficio speciale Comunicazione per la Salute, dell’assessorato regionale della Salute.

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.