Scoppia bombola gas ad Adrano nel Catanese, due feriti – Uno grave, intubato

Due persone sono rimaste ferite la notte scorsa ad Adrano nel catanese  a causa dello scoppio di una bombola del gas in un appartamento al quarto piano di uno stabile di via Vittorio Emanuele intorno alle 4:30 di mattino.

Nell’esplosione, per cause ancora da accertare, l’appartamento è andato completamente distrutto.

 

I feriti sono due extracomunitari, uno dei quali, di 27 anni, è stato trasportato nel Trauma center dell’ospedale Cannizzaro di Catania; ha riportato ustioni di 2° e 3° grado su circa il 40% della superficie corporea ed è stato trattato in urgenza dagli specialisti del Centro Grandi Ustioni, diretto dal dott. Rosario Ranno. Durante la notte scorsa è stato ricoverato nel Reparto di Rianimazione, diretto dal dott. Savino Borracino, dove si trova tuttora in gravi condizioni, intubato e con la prognosi riservata.

Sul luogo dello scoppio sono intervenuti i Vigili del fuoco di Paternò e Adrano, il 118, Polizia di Stato, carabinieri, Polizia Municipale, operai dell’Enel e della ditta del gas. Sul posto anche il sindaco di Adrano Fabio Mancuso.
I vigili del fuoco hanno ultimato le operazioni soccorso poco dopo le 4 di stamane. L’intero stabile, che dà anche su Via Archimede, sarà sottoposto alle verifiche del caso per accertarne la staticità.

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.