Siracusa, I Poliziotti dotati di taser – Video

La Questura di Siracusa è tra le prime in Italia ad essere dotata del taser, la speciale pistola che serve per neutralizzare i malintenzionati che intendono aggredire i poliziotti. Il progetto è stato adottato dal Ministero dell’interno. Il taser è stato consegnato alle pattuglie delle Volanti e ai commissariati di pubblica sicurezza. Produce una scarica elettrica da 2 ampere per un periodo di 5 secondi provocando inabilità muscolare che consente agli agenti di bloccare i malintenzionati. Non potranno essere colpiti viso, occhi, genitali e collo perché ritenute parti sensibili. Ad oggi si sono verificate solo 30 lesioni oculari su 300mila casi al mondo.
“Non lascia danni sulla cute – spiega la dirigente Dell Upgps, Giulia Guarino – ma solo eventuali danni per la caduta. Ma è una statistica bassa”.
Per l’utilizzo del taser bisogna seguire un protocollo con l’utilizzo ISO 9001 con attivazione della sala operativa per l’uso dell’arma. L’operatore deve seguire un protocollo con attivazione del 118 che viene allertato.
“Confidiamo – dice Guarino – molto su quest’area per sedare gli animi anche con il solo segnalarne l’uso. Non è un’arma letale”. Il taser, 14 in tutto in provincia, è dotato di batteria e due cartucce da sparare con scarica elettrica da cinque secondi. C’è anche un tasto arc per sparare una nuova volta.

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.