Siracusa, il movimento “Civico 4” su trasporto pubblico e linea rossa: “L’Amministrazione priva di un progetto condiviso con la città”

Siracusa, 7 luglio 2021. Il movimento “Civico 4” sottolinea carenze nel servizio di traporto pubblico comunale, anche per quanto riguarda la linea rossa: l’ultimo iter pensato dall’Amministrazione comunale che collega via Von Platen al centro storico. Una linea urbana instaurata dopo quattordici mesi dalla soppressione del servizio dei bus navetta la forzata chiusura del parcheggio Talete per il mancato adeguamento alle norme antincendio e il mancato aggiornamento del certificato di regolarità degli impianti elettrici.

Ma non finisce qua, la nuova linea bus investe anche il settore lavorativo: nei giorni scorsi, infatti, è andato in scena l’ennesimo sit-in sotto Palazzo Vermexio da parte degli ex autisti del servizio dei bus navette, a cui il movimento mostra solidarietà.

Peraltro questo nuovo servizio nasconde criticità non indifferenti: a) il servizio è semisconosciuto, la tratta ha la durata di circa venti minuti, il bus non si ferma quasi mai perché nessuno lo attende alle fermate e gira “vuoto” in città; b) non si tratta di un servizio gratuito, perché la sosta dell’auto presso il parcheggio di via Von Platen ha il costo di un euro l’ora, per cui chi dovesse pensare di utilizzarlo per recarsi in Ortigia per trascorrere la serata dovrebbe tenere in considerazione il pagamento di 5/6 euro; c) il servizio non sostituisce quello dei bus navetta in quanto non inizia prima delle ore 17 né copre i principali punti di attrazione turistica (teatro greco, Santuario, Basilica di Santa Lucia); d) l’Amministrazione comunale, come di consueto, ha pensato a servire Ortigia ma non a potenziare il servizio per le zone balneari; e) resta irrisolta la questione del “personale” che operava nel servizio dei bus navetta e che ad ottobre vedrà sciogliersi l’appiglio degli ammortizzatori sociali.

Tornando alla linea rossa, i primi problemi partono proprio dal capolinea Von Platen, dove esponenti del movimento hanno effettuato alcuni sopralluoghi rilevando che a) all’ingresso fa capolino l’insegna della Polizia Municipale con il riferimento di un numero verde che non è più in funzione; b) sotto la tettoia in eternit ci sono una decina di camper che appaiono abbandonati, comunque non sembrano affatto in sosta turistica; c) anche nelle aree adiacenti, i camper presenti, abitati, appaiono più residenze stabili (ci sono soggetti che hanno “residenza” presso il parcheggio Von Platen?); d) la mancata manutenzione dell’area non risponde all’ordinanza antincendi che la stessa Amministrazione comunale dovrebbe rispettare; e) chiediamo, analogamente al Talete, se le certificazioni di regolarità degli impianti elettrici e antincendio siano aggiornate.

““Civico4” crede in un servizio di bus navette efficiente, – dichiara il leader Michele Mangiafico – che copra tutte le zone balneari e i principali siti di interesse turistico, che venga realizzato per l’intera giornata, che offra più linee e tra di loro collegate, che sia realmente gratuito con tariffe uniche e appetibili per l’intera

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.