Siracusa, operazione alto impatto “cinture di sicurezza”

Dopo un’accurata analisi dei recenti fatti infortunistici anche con esito mortale che hanno “tristemente” interessato la principale struttura viaria di questa provincia aretusea ed al fine di verificare il rispetto delle condizioni di sicurezza da parte degli utenti in transito sulla predetta arteria stradale anche in osservanza ai recenti decreti governativi emanati per il contenimento dell’emergenza epidemiologica da COVID-19 in atto, la Polizia Stradale di Siracusa comunica che mercoledì 21/10/2020 è stato predisposto un dispositivo speciale di “controllo e monitoraggio del flusso veicolare” presso l’area di servizio San Demetrio ubicata sulla A/01 Catania-Siracusa in occasione delle operazioni ad “Alto Impatto” disposte dal Servizio Polizia Stradale.
Al riguardo, pertanto, si comunica che il predetto dispositivo speciale, programmato sulla base delle direttive generali emanate dal Compartimento Polizia Stradale “Sicilia Orientale” e rese operative dal Dirigente della Polizia Stradale di Siracusa Dott. Antonio Capodicasa, veniva svolto deviando il flusso veicolare all’interno dell’area di parcheggio della predetta area di servizio, grazie alla collaborazione di personale ANAS che ha predisposto la necessaria segnaletica per il restringimento della carreggiata, al fine di consentire, agli operatori della Polstrada di Siracusa unitamente alle risorse operative dei propri distaccamenti di Noto e Lentini, la selezione dei veicoli da controllare lasciando, invece, defluire, nella carreggiata di transito gli altri veicoli.
Appare anche “strategica” la scelta operativa dell’area di servizio “San Demetrio” quale luogo predisposto per i predetti controlli, al fine di poter garantire una incisiva presenza delle forze dell’ordine elevandone, pertanto, il livello di sicurezza, in un contesto territoriale già teatro di numerosi furti perpetrati sui veicoli pesanti in sosta, specie nelle ore diurne e notturne, della predetta area.
Si riferisce, infine, che gli operatori della Polizia Stradale hanno focalizzato la loro attenzione soprattutto sulle principali violazioni al codice della strada ed alle leggi collegate, con particolare riferimento al mancato uso della cintura di sicurezza e dei sistemi di ritenuta dei bambini, la cui inosservanza comporta la sanzione pecuniaria di euro 83,00 con la relativa decurtazione di 5 punti sulla patente di guida, nonché la sospensione della patente di guida (da 15 giorni a 2 mesi) nel caso in cui la medesima infrazione sia già stata contestata nell’arco del biennio antecedente. In tale contesto sono state contestate 69 infrazioni specifiche e ritirate tre patenti di guida per aver commesso la stessa infrazione nel corso del biennio.
L’attività di controllo ha riguardato pure la verifica sull’osservanza nei mezzi di trasporto pubblico e privato delle misure governative di contenimento della diffusione del virus COVID-19, tra le quali l’igienizzazione e la sanificazione dei veicoli, l’utilizzo delle mascherine obbligatorie per chiunque sia presente a bordo degli autobus, nonché, la capacità di riempimento dei veicoli. Tre sono state le infrazioni elevate a carico di altrettanti passeggeri che non facevano uso delle mascherina protettiva né tantomeno l’avevano al seguito.
Nel corso del predetto servizio, sono stati controllati 91 veicoli, 84 sono le persone identificate, 3 i veicoli sottoposti a sequestro amministrativo per mancanza di copertura assicurativa ed, infine, sono stati decurtati 285 punti dalle patenti di guida.
Siracusa, 22.10.2020

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.