Siracusa, operazione di controllo ad alto impatto – VIDEO

Dal pomeriggio di ieri e sino a tarda sera, si è svolto un servizio interforze di controllo del territorio ad “alto impatto” finalizzato al contrasto del degrado urbano e a comportamenti illegali.

L’operazione, fortemente voluta dal Questore Roberto Pellicone, si innesta nel più ampio ambito di determinazioni assunte in seno al Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, ed è stata coordinata da un funzionario della Polizia di Stato che si è avvalso dell’apporto di personale della Polizia di Stato, dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e della Polizia Municipale. Un importante contributo è stato fornito da personale del SIAN di Siracusa.

Gli uomini, a disposizione della dirigente delle Volanti Giulia Guarino, hanno passato al setaccio le vie del quartiere Borgata in particolare via Agatocle, piazza Euripide e corso Timoleonte ed hanno controllato alcuni esercizi commerciali frequentati soprattutto da stranieri, con il precipuo intento di combattere il degrado urbano potenziando le specifiche attività di polizia sul territorio attraverso il controllo sistematico e mirato di persone, mezzi ed esercizi commerciali sensibili per le finalità del servizio che intende porre fine al bivacco e ad episodi molesti di coloro che, oziando tutto il giorno, disturbano gli avventori ed i passanti della zona. Tali atteggiamenti hanno, nel recente passato, suscitato una certa apprensione nella cittadinanza che ha avuto, con l’operazione di ieri, una pronta risposta da parte delle istituzioni.   

Dei 6 esercizi commerciali controllati 5 sono stati sanzionati a vario titolo per un importo complessivo di 13.000 euro.

In specie, un ristorante con annesso minimarket, sprovvisto di regolare licenza per entrambe le attività, è stato momentaneamente chiuso dagli uomini della Polizia Amministrativa e Sociale della Questura.

Altre due attività adibite alla vendita di panini sono state sanzionate per occupazione abusiva di suolo pubblico e saranno passibili di ulteriore sanzione accessoria della chiusura da parte del Comune di Siracusa.

Tutti gli esercizi sanzionati, inoltre, non erano in regola con alcune norme che regolamentano la salubrità di cibi e bevande.

Sono state identificate 245 persone di cui 34 stranieri. Per due cittadini extracomunitari, un cittadino marocchino ed un gambiano, entrambi irregolari nel territorio nazionale, saranno avviate le procedure per le relative espulsioni.

 

video alto impatto

Comments

comments

By Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Related Posts

No widgets found. Go to Widget page and add the widget in Offcanvas Sidebar Widget Area.
× Segnala