Siracusa , Question time: dodici interrogazioni messe all’ordine del giorno dal presidente Alessandro Di Mauro.

Siracusa, 7 dicembre 2023- Il Consiglio, nella seduta odierna, è stato dedicato al Question time su dodici interrogazioni messe all’ordine del giorno dal presidente Alessandro Di Mauro.

La prima interrogazione, a firma del consigliere Giovanni Boscarino, riguardava lo stato di realizzazione degli interventi finanziati con il PNRR. A rispondere in aula il vice sindaco Edy Bandiera. Sono in tutto 33 i progetti finanziati che l’Amministrazione conta di realizzare entro la scadenza di legge. Tra questi alcuni sono già conclusi, come quelli che riguardano l’efficientamento energetico in alcune scuole; altri sono già stati aggiudicati e riguardano opere milionarie tra le quali i Poli per l’infanzia di via Teofane, di contrada Carrozziere, di Cassibile, l’Archeoparco, la manutenzione straordinaria di immobili di edilizia residenziale di Grottasanta, largo Russo e via Don Luigi Sturzo.

La seconda interrogazione, a firma di Franco Zappalà, riguardava i criteri di scelta e nomina dei Delegati di quartiere. A rispondere in aula l’assessore Giancarlo Pavano che nel sottolineare la gratuità dell’incarico, ha ricordato come la nomina su base fiduciaria sia una prerogativa del Sindaco per assicurare un maggiore raccordo con il territorio e le sue esigenze.

La terza interrogazione, a firma del consigliere Paolo Romano, riguardava la mancata pavimentazione delle strade di Contrada Palazzo a Cassibile. Rispondendo in aula, l’assessore Vincenzo Pantano ha ricordato la volontà dell’Amministrazione di procedere verso la riqualificazione delle aree; e sottolineato le attuali difficoltà procedurali legate alla mancata cessione al Comune delle aree interessate da parte di un congruo numero di proprietari che si sono dichiarati non disponibili.

La quarta interrogazione, a firma del gruppo del PD ed illustrata in aula da Sara Zappulla, riguardava le politiche di genere e le azioni di contrasto alla violenza contro le donne. Nel suo intervento l’assessore Giancarlo Pavano ha ricordato alcune delle iniziative del suo assessorato, quali il Servizio civile universale, l’Informagiovani che partirà a breve, le tante iniziative con il Terzo settore. L’assessore Barbara Ruvioli, dal canto suo, ha ricordato il protocollo “Codice Rosso” con i centri anti violenza, la Polizia municipale ed i servizi sociali. Ed ancora gli sportelli d’ascolto presso i licei Quintiliano ed Einaudi; e da ultimi i “Tirocini di inclusione sociale ed formativi” il cui Avviso è stato di recente pubblicato.

La quinta interrogazione, sempre a firma del gruppo del PD ed illustrata da Sara Zappulla, riguardava l’uso del glisofato per il diserbo di alcune aree urbane. Nella sua risposta in aula, il vice sindaco Edy Bandiera ha comunicato che Tekra ha svolto un primo intervento ad ottobre nel pieno rispetto della normativa vigente: con esclusione quindi dell’utilizzo di prodotti fitosanitari contenenti glisofato nelle aree frequentate dalla popolazione quali parchi, giardini, campi sportivi, plessi scolastici, aree adiacenti a strutture sanitarie e commerciali.

La sesta interrogazione, primo firmatario Franco Zappalà, riguardava il mancato aggiornamento della pianta organica del Comune, il fabbisogno del personale, il rispetto della presenza di categorie protette. Il punto è stato ritirato dal proponente.

La settima interrogazione, a firma del gruppo PD ed illustrata da Massimo Milazzo, riguardava Casa Monteforte, lascito al Comune con destinazione d’uso sociale, e le vicende legate al contenzioso con un privato. A rispondere per l’Amministrazione l’assessore Salvatore Consiglio. Il patrimonio del lascito non è stato intaccato ed è inventariato come bene comunale con puntuale descrizione che è stata fornita all’Aula dal dirigente Salvatore Correnti. Nessuna locazione di parti dell’immobile, infine, risulta a conoscenza del Comune, essendo lo stesso un lasciato finalizzato ad uso sociale.

L’ottava interrogazione, a firma del gruppo PD ed illustrata in aula da Massimo Milazzo, riguardava i dissservizi da parte di Tekra nella raccolta di alcune tipologie di rifiuti e la mancanza di adeguata comunicazione da parte del gestore in queste occasioni. Nella sua risposta il vice sindaco Edy Bandiera ha ricordato come spesso la mancata raccolta di un’intera frazione di rifiuti sia legata a chiusure improvvise degli impianti di smaltimento peraltro non tempestivamente comunicate. In altri casi i disservizi sono causati da sciopero del personale. In questo caso la raccolta avviene il giorno successivo. Per quanto concerne la comunicazione Bandiera ha preannunciato la creazione di un’apposita sezione sul sito istituzionale dell’Ente.

La nona interrogazione, a firma del gruppo del PD ed illustrata da Angelo Greco, riguardava la pavimentazione in largo Porta Marina e gli interventi di ripristino della originaria sede stradale dopo la comunicazione di “non compatibilità” dei lavori in atto effettuati con il contesto architettonico. Nel suo intervento di replica, l’assessore Vincenzo Pantano ha comunicato l’imminente avvio dei lavori di ripavimentazione con l’utilizzo di materiale consono al contesto storico architettonico di Porta Marina.

La decima interrogazione, a firma del gruppo del PD ed illustrata in aula da Angelo Greco, aveva per oggetto l’edilizia sociale ed il diritto alla casa. Risposta scritta affidata al dirigente del settore Marcello Di Martino. Ad oggi gli alloggi di edilizia popolare sono 1225, “450 delle quali occupate illegittimamente ed a verifica della Municipale” mentre non risultano unità abitative libere. Dopo i recenti Bandi risultano 1227 richieste da parte di nuclei familiari in condizione di disagio. Per quanto riguarda la manutenzione degli immobili, molti dei quali in condizioni di criticità, sono previsti lavori negli stabili di via Algeri inseriti nel piano triennale delle OOPP; 11 milioni dal PNRR sono destinati alla manutenzione straordinaria e all’efficientamento energetico degli immobili di Gottasanta, largo Luciano Rizzo, via Luigi Sturzo; e grazie alla rimodulazione di somme dei progetti PINQUA sono previsti interventi su 253 ulteriori alloggi. Sul punto è intervenuto anche l’assessore Barbara Ruvioli che ha comunicato il finanziamento di oltre 1 milione di euro per la realizzazione di una stazione di posta per garantire servizi di cura ed igiene personale, dormitorio e mensa, fermo posta e diritto alla residenza virtuale per 80 utenti. Sono inoltre attive due convenzioni con la Caritas per l’housing first e per l’accoglienza di persone senza fissa dimora; e per interventi di ricovero notturno temporaneo.

L’undicesimo punto, un’interpellanza a firma di Paolo Cavallaro sulla realizzazione del waterfront in via Elorina. A rispondere l’assessore Salvatore Consiglio che ha ribadito la volontà dell’Amministrazione di realizzare il progetto che presenta comunque delle problematiche legate alla presenza di aree con proprietà diverse tra pubblico e privato. Consiglio ha poi comunicato la possibilità, al di là della progettazione comunale, di poter fare rientrare parte del progetto nella “Ciclovia Magna Graecia” per il quale oltre alla fattibilità la Regione si è espressa con la sua finanziabilità. L’opera prevede il collegamento verso sud dal Monumento ai Caduti fino al Parco delle saline dell’Isola; e verso nord da Taxos verso Avola e Vendicari.

Ultimo punto un’altra interpellanza, a firma del gruppo FDI ed illustrata in aula da Paolo Cavallaro, aveva ad oggetto la sicurezza stradale e la richiesta di interventi per la tutela dei pedoni. A rispondere l’assessore Vincenzo Pantano che ha ricordato la presenza in città di diverse telecamere utili per individuare i responsabili di diversi incidenti stradali. Pantano ha inoltre comunicato all’Aula il finanziamento per 350mila euro di un progetto che prevede l’acquisto e l’installazione di strumenti tecnologici su tutto il territorio. Il comandante della Polizia Municipale Enzo Miccoli ha infine comunicato l’imminente incremento della dotazione del Corpo con altri 19 agenti.

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.