Troppo forte il Brixen. La Teametwork Albatro perde e saluta la Coppa Italia ai quarti di finale.

BRIXEN – TEAMNETWORK ALBATRO 37-27 (21-11)

Brixen: Volarevic, Azzolin 4, De Oliveira 5, Arcieri 3, Canete 6, E. Iballi 6, A. Iballi 2, Korbel 3, Sontacchi 3, Fliri, Muehlogger 1, Stricker 4, Rufinatscha, Oberhollenzer, Lubinati. All. Davor Cutura

Teamnetwork Albatro: Souto Cueto, Sciorsci 2, Bobicic 7, Mantisi, Zungri 1, Pauloni 6, Calvo, Murga, Vinci 3, El Sabbagh 1, Crotti 2, Martelli, Burgio, Nemeth 5, Hermones. All. Mateo Garralda

Arbitri: Gianna Stella Parisi e Andrea Pepe

Riccione, 1 febbraio ’24 – Troppo forte il Brixen. La Teametwork Albatro perde e saluta la Coppa Italia ai quarti di finale. Il sette di Cutura, detentore del trofeo, si presenta a Riccione in forma e lancia un chiaro messaggio alle contendenti.

I siracusani, che pagano sicuramente le assenze di Eyebe e Cantore, appaiono impotenti davanti alla prima forza del campionato.

Partita giù chiusa nel primo tempo. Il Brixen mette subito vantaggio, sostenuto, soprattutto, da una serie di parate di Volarevic. I siracusani appaiono incapaci di trovare lo spazio tra le maglie verdi strette in una difesa attenta e aggressiva.

Nel secondo tempo il leit motiv appare lo stesso. I siracusani abbozzano una timida reazione, ma il Brixen torna a reagire rimettendo il vantaggio sul binario giusto a proprio favore.

Sapevamo di incontrare una squadra in grande forma – ha commentato al termine Pedro Hermones – Il Brixen ha dimostrato la propria forza e questo spiega perché sono primi in classifica. Noi non abbiamo iniziato nella maniera giusta il match e lì si è instradata la partita”.

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.