Ucciso in discoteca: dedicata una mensa di San Giuseppe a Borgetto

Da oggi, e sino al prossimo 19 marzo, aprono i battenti le mense di San Giuseppe a Borgetto.

In tutto sono 29 gli altari allestiti, tra questi ne spicca uno in particolare.

E’ quello dedicato a Francesco Bacchi, il giovane di 19 anni di Partinico ucciso al culmine di una rissa nel gennaio scorso davanti ad una discoteca di Balestrate.
    L’iniziativa è stata portata avanti dagli amici della vittima che hanno anche fatto realizzare sul un muro un dipinto dove si vede Bacchi abbracciato dal patriarca San Giuseppe. A Borgetto vive la madre del giovane ucciso. Il volto di Bacchi è stato dipinto dal maestro Antonio Bartellino.
    Le mense oltre che in via Orologio sono state realizzate anche nelle vie Monastero, Nenni, Marchese, Cardinale, Rappa, Provvidenza, Castelli Caravazza, Venezia, Messina, Municipio e Corsitti, in corso Roma, in piazza Vittorio Emanuele Orlando e in contrada Iazzo Vecchio. Le mense apriranno dal pomeriggio e sino a tarda notte, saranno distribuiti pani benedetti e olive. Oggi sarà presentato alla comunità il restauro del simulacro di San Giuseppe col bambino agli antichi splendori. Restaurato grazie al contributo di due famiglie di emigrati in America, Zuccarello e Acquista. Alle 17 ci sarà la presentazione del restauro in chiesa Madre.

Comments

comments

By Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Related Posts

No widgets found. Go to Widget page and add the widget in Offcanvas Sidebar Widget Area.
× Segnala