Acireale: processione San Sebastiano interrotta per maltempo – riprendera’ lunedì prossimo

Acireale, 20 gennaio 2023 – A causa delle avverse condizioni atmosferiche, la festa in onore di San Sebastiano, Compatrono cittadino, è stata interrotta poco dopo le 16 di oggi e rinviata allo stesso orario di lunedì prossimo. Alle 16,13 il fercolo, in giro dopo due anni di stop per la “covid-19”, è stato costretto a fare rientro anzitempo nella Basilica a lui dedicata; la festa si completerà lunedì prossimo, con inizio alle 16, come annunciato in una nota ufficiale dagli organizzatori. Stamani, prima della trionfale uscita, mons. Antonino Raspanti, vescovo di Acireale nonché presidente della Conferenza episcopale siciliana, aveva presieduto il solenne pontificale, nel corso del quale il sindaco, ing. Stefano Alì, ed il presidente del Consiglio comunale, erano stati protagonisti dei consueti omaggi. Al mattino, di buon’ora, momenti di forte emozione si erano vissuti quando padre Alessandro Di Stefano, decano della Basilica, aveva aperto la cappella che custodisce il simulacro, un rito salutato da centinaia di devoti che, come da tradizione, sventolavano i loro fazzoletti in segno di saluto e di ossequio al Martire. Piazza Lionardo Vigo gremita al momento dell’uscita durante la quale i devoti, guidati dal “capovara” Alfio Amas, hanno spinto il fercolo con energia verso l’edificio posto di fronte la Basilica per, poi, virare a velocità sostenuta in direzione di piazza Duomo. Su via Ruggero Settimo l’omaggio floreale da parte della Polizia Municipale, ad opera del comandante, col. Alfio Licciardello, e della Fondazione “Carnevale di Acireale”, per mano della dott. Laura La Fornara, consigliere dell’ente e delegato dal presidente, avv. Gaetano Cundari, che le stava a fianco. Poi, quando il vento ha cominciato a farsi più intenso e la pioggia più insistente, la decisione di rinviare il giro che riprenderà lunedì prossimo, con inizio alle 16, dalla Basilica; la “vara” punterà direttamente verso la stazione ferroviaria, per il consueto ricordo delle vittime della prima guerra mondiale, quei ragazzi del ’99 che, purtroppo, non tornarono dal fronte.

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.