Appuntamento Villa Reimann, Nania racconta Tonnarella

Nuovo appuntamento questo pomeriggio con la rassegna “Estate a villa Reimann”. Alle 18 nella storica villa di via Necropoli Grotticelle, si tiene la presentazione del libro “Tonnarella, profili e storie di gente di mare”, scritta dal giornalista Francesco Nania. Si tratta del primo di due volumi che l’autore dedica a un borgo di pescatori, incastonato tra il Val Demone e la baia di Tindari, che ha mutato radicalmente volto con la nascita nel 1985 di Portorosa, il più grande porto turistico della Sicilia. In oltre duecento pagine, Nania fa rivivere la storia di quel borgo il cui nome deriva dall’antica tonnara. Un villaggio cresciuto attorno al suo mare, che ha garantito il sostentamento a numerose famiglie, che aveva in comune con Siracusa la torre saracena, di cui oggi non è rimasta alcuna traccia.

Nel libro c’è spazio per alcuni personaggi che hanno dato lustro alla frazione del comune di Furnari. Uno su tutti, Francesco La Macchia alias Ciccinu l’olimpionicu che, salito pochi mesi prima su un kayak, conquistò la medaglia d’argento in coppia con Dezi alle Olimpiadi del 1960 a Roma. Tra i profili anche quello del professore Beppe Alfano, ucciso per mano della mafia a Barcellona nel 1993.

A introdurre la serata è l’assessore comunale alla Cultura, Fabio Granata, ed è prevista la partecipazione di Augusto Aliffi, presidente del museo del mare.

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.