Baltimora, recuperati i corpi delle due vittime

Sono stati recuperati i corpi di due dei sei lavoratori scomparsi in acqua dopo il crollo del Francis Scott Key Bridge, a Baltimora, centrato da una nave mercantile intorno all’1.30 di notte (le 6.30 in Italia) di martedì mattina. Un portavoce della polizia di stato del Maryland ha detto che i sommozzatori hanno individuato un camioncino rosso a circa 7 metri di profondità e hanno trovato i corpi di due uomini intrappolati nel veicolo. I due sono stati identificati come un lavoratore messicano di 35 anni e uno guatemalteco di 26 anni. Il bilancio ufficiale riferisce di sei operai scomparsi e considerati morti.

Tutti i 6 dispersi erano di origine centro e sudamericana. Messicano anche uno dei due sopravvissuti. “Lavoratori che facevano un turno di notte, mentre la maggior parte di noi stava dormendo”, ha sottolineato il segretario ai Trasporti Pete Buttigieg mentre il presidente del Messico Andrés Manuel López Obrador ha voluto ricordare il contributo dei lavoratori migranti all’economia americana. “Svolgono lavori rischiosi nel cuore della notte e per questo motivo non meritano di essere trattati in un certo modo da politici insensibili e irresponsabili”, ha attaccato con un chiaro riferimento a Donald Trump. Sul fronte indagini, invece, gli investigatori della National Transportation Safety Board (Ntsb) hanno recuperato la scatola nera del cargo e hanno iniziato a sentire i membri dell’equipaggio. Quel che certo è che poco prima dello schianto la nave è andata in “blackout totale”. Ora bisognerà capire perché.

Comments

comments

By Redazione1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Related Posts

No widgets found. Go to Widget page and add the widget in Offcanvas Sidebar Widget Area.
× Segnala