Cannata (FdI) replica ad Azzolina: “per noi va sostenuto il cittadino che deve avere la dignità di un lavoro”

“Noi siamo seri e cerchiamo di spiegare ed essere chiari sul nostro punto di vista afferente il Reddito di Cittadinanza. Che è un errore per come è stato pensato e usato. Ma la Azzolina è quella dei banchi a rotelle, quella del “mai col Pd” e adesso è alleata invece con il Partito democratico, quella del vincolo del doppio mandato che poi cambia partito con il suo leader, Di Maio. Invito l’ex ministro ad ascoltare i miei interventi per intero e a non fermarsi solo dopo un pezzo estrapolato a suo piacere per fare, scientemente, confusione”. Luca Cannata, candidato alle elezioni Politiche e regionali del prossimo 25 settembre, replica così all’ex ministro Lucia Azzolina che in un comunicato ha dichiarato che Fratelli d’Italia vuole cancellare il Reddito di Cittadinanza, riconoscendo almeno che va riformato intervenendo duramente sui furbetti “attivando i meccanismi di ricerca e offerta di lavoro con la collaborazione delle imprese”. Cannata tiene ancora una volta a specificare il suo pensiero e quello del partito e di Giorgia Meloni: “per noi va sostenuto il cittadino che deve avere un lavoro. Diamo quei soldi alle imprese che possano dunque assumere, garantendo la dignità del cittadino invece di elargire denaro per mantenere chi sta seduto sul divano e non è produttivo né per se né per la nostra terra. Noi siamo per non lasciare nessuno indietro e per aiutare tutti coloro che sono in uno stato di bisogno, ma la povertà non si elimina con misure incapaci di garantire la libertà e dignità del cittadino”.

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.