Melilli, la Polizia Locale sequestra materiale tecnologico contraffatto.

Sarebbero oltre 250 i prodotti confiscati, che si riconducevano ad un famoso marchio nell’ambito della telefonia.

Risulterebbero oltre 250 i prodotti tecnologici, presumibilmente contraffatti,  sequestrati dalla Polizia Locale del Comune di Melilli a seguito di controlli effettuati in attività commerciali del territorio.

Nello specifico, i caschi bianchi durante un’ispezione in un esercizio commerciale, hanno deferito all’Autorità Giudiziaria il gestore di nazionalità cinese per contraffazione, alterazione o uso di marchi o segni distintivi ovvero di brevetti, modelli e disegni e per vendita di prodotti industriali con segni mendaci.

Tengo particolarmente a fare un plauso al Corpo di Polizia Locale della Terrazza degli Iblei per la costante attenzione al territorio e l’impegno a 360 gradi” le parole dell’Assessore alla Polizia Locale, Flora Incontro, che conclude asserendo che “quello avvenuto sembrerebbe uno dei primi sequestri in Italia di materiale tecnologico contraffatto riconducibile al colosso Apple”.

 

Soddisfatto il Sindaco di Melilli, On. Giuseppe Carta che afferma, con orgoglio, che “questa amministrazione si è spesa sin dal primo giorno per creare un corpo di Polizia Locale in grado di occuparsi di molteplici materie, donando ai cittadini Melillesi un servizio ed un senso di sicurezza  di prim’ordine e all avanguardia”.

Comments

comments

By Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Related Posts

No widgets found. Go to Widget page and add the widget in Offcanvas Sidebar Widget Area.
× Segnala