Priolo, ai domiciliari i fratelli Tringali

Sono stati destinati agli arresti domiciliari i due fratelli coinvolti alla fine di gennaio in una rissa in cui ha avuto la peggio il titolare di un negozio di ortofrutta a Priolo. Contrariamente a quanto disposto dal gip del tribunale, Carla Frau, il tribunale del riesame di Catania ha accolto la specifica istanza formulata dall’avvocato Fabiola Fuccio, concedendo ad Antonino Tringali di 26 anni e a sua sorella Daniela di 39, la meno afflittiva misura cautelare. I due sono accusati di lesioni personali gravissime ai danni di un fruttivendolo di 30 anni. Per l’applicazione della misura coercitiva determinante si è rivelato il filmato prodotto dai carabinieri. Nelle immagini, tratte dalle telecamere installate all’esterno della rivendita di frutta e verdura, viene documentata l’aggressione che i due fratelli hanno eseguito contro il titolare dell’esercizio commerciale. I carabinieri di Priolo hanno constatato che nel locale c’erano alcune bottiglie di vetro rotte con cui il malcapitato ha subito ferite allo zigomo e alla schiena.

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.