Priolo, I dipendenti Ias: “Finalmente un presidente del territorio”


La Rsu dell’Ias e i lavoratori dell’impianto biologico consortile di Priolo nel formulare alla neo presidente dell’Ias, Patrizia Brundo, nominata in settimana alla alla guida della società che da sempre gestisce l’impianto il depuratore biologico priolese, i migliori auguri per “il lavoro gravoso e impegnativo che l’attende”, sostengono che “finalmente l’azienda IAS ha un presidente del territorio dopo quasi 7 anni con una presenza istituzionale non territoriale. Senza volere prestarsi a valutazioni di merito che non sta a noi esprimere circa i predecessori, e tuttavia certo che i presidenti succedutisi nell’ultimo periodo hanno inteso operare in quanto istituzioni imposte dalla Regione siciliana per tramite dei suoi organi istituzionali e senza avere conosciuto in maniera diretta la realtà dell’impianto biologico di Priolo, gestito dalla Ias, senza, cioè, avere l’esperienza di chi vive da sempre il territorio siracusano”. In effetti, gli ultimi due presidenti (Rosa Battiato e Maria Grazia Brandara) provenivano da fuori dalla provincia di Siracusa anche se il confronto avveniva con il consiglio d’amministrazione quasi totalmente espressione del territorio siracusano.

I dipendenti Ias parlano di “sensibilità alle complesse e per certi aspetti intricate relazioni che sussistono tra la Ias, gli utenti industriali, le cittadinanze servite dall’impianto di depurazione non può che essere alla base di un dialogo costruttivo per il risanamento aziendale e dell’impianto presupposti sia dalle necessità presenti legate alle prescrizioni cui la Ias ha obbligo di dare corso, che alla volontà, che noi dipendenti sosteniamo da anni, di garantire un futuro ad una azienda che amiamo e che sappiamo essere una struttura strategica per la difesa dell’ambiente oltre che una tutela della continuità dei processi industriali.

Un elogio viene esteso dai dipendenti dell’Ias per la scelta fatta dai rappresentanti dei soci di parte pubblica e in modo particolare i comuni di Priolo e Melilli “essendo riusciti a fare convergere sul nominativo della presidente Brundo i loro consensi, evidentemente condividono la nostra necessità di una presenza istituzionale del territorio. Confidiamo che la Presidente sappia concertare la sua sensibilità alle questioni del territorio siracusano con la fermezza che la caratterizza per seguire e dirigere il rinnovamento della IAS SpA in questo periodo e ci auguriamo anche nel futuro”.

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.