Priolo, al via un progetto per lo screening gratuito per la mappatura dei nei

È rivolto ai cittadini residenti
Comune di Priolo e LILT di Siracusa avviano un progetto di prevenzione dermatologica, “Il sole per Amico”.
I cittadini residenti a Priolo potranno effettuare gratuitamente uno screening per la mappatura dei nei.
Il progetto è stato illustrato nel corso di un incontro che si è tenuto al Centro Anziani.
“Siamo in prossimità dell’estate – ha affermato il sindaco Pippo Gianni – e sappiamo che dobbiamo esporci al sole con moderazione e che i nei durante questo periodo possono essere soggetti ad infiammazione o alterazione. Fondamentale è la prevenzione, che salva la vita. Per questo abbiamo proposto un accordo alla LILT, che è stata come sempre disponibile a spendersi in favore dei cittadini. lo stesso, da medico, ho da poco fatto una diagnosi di melanoma a due cittadini, diagnosi confermata in seguito all’intervento di asportazione dei nei e all’esame istologico. Nel nostro Centro Sanitario di via Mostringiano verrà effettuata la mappatura dei nei, fino all’esaurimento delle risorse che abbiamo impegnato, nella speranza che aderiscano tante persone. L’obiettivo è la salute dei nostri concittadini. Faremo in modo che i cittadini possano avere un modulo per l’adesione, a partire proprio dal Centro Diurno, frequentato da centinaia di anziani, fino alle scuole. Invito quindi tutti ad aderire allo screening”.
“Per evitare problemi alla pelle – ha fatto sapere Francesco Nicotra, dermatologo e uno dei responsabili dell’ambulatorio di prevenzione melanoma della LILT di Siracusa – non bisogna esporsi al sole nelle ore più calde della giornata, in genere dalle 12:00 alle 16:00, utilizzare sempre una protezione adeguata, SPF50+, non usare lettini abbronzanti ed evitare le scottature, in quanto la fotoesposizione è uno dei fattori di rischio principali per la formazione di tumori cutanei. Lo screening dei nei andrebbe effettuato almeno una volta l’anno, ogni 6 mesi o addirittura ogni 3 mesi per i soggetti che hanno già avuto un melanoma o altre patologie, e cominciare dai 12 anni di età, tranne quando un bimbo presenti gia alla nascita un neo di grosse dimensioni, superiore al centimetro, oppure presenti delle macchie in crescita con bordi irregolari”.
“La strategia di prevenzione e tutela della salute – ha affermato Rosaria Russo, responsabile della sede LILT di Augusta – è la nostra mission principale. Le attività e i comportamenti quotidiani che tutti possiamo mettere in pratica sono l’arma
vincente contro il cancro. Dobbiamo partire soprattutto da una corretta alimentazione, praticare attività fisica costante, anche moderata, ed evitare il fumo”.

Comments

comments

By Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Related Posts

No widgets found. Go to Widget page and add the widget in Offcanvas Sidebar Widget Area.
× Segnala