Priolo, arrestato l’uomo che ha accoltellato due fratelli

E’ finito in manette l’uomo che ieri pomeriggio si è reso responsabile dell’accoltellamento di due fratelli, uno dei quali ha subito gravi lesioni al volto e all’orecchio. In manette è finito Vincenzo Inturrisi, priolese di 41 anni, che deve adesso rispondere del reato di lesioni aggravate. Inturrisi è stato arrestato dai carabinieri della locale stazione al culmine delle indagini, scattate subito dopo il fatto di sangue. L’uomo si era allontanato dopo avere aggredito i due fratelli, ma dalla ricostruzione della dinamica del litigio, dalla testimonianza di alcune persone presenti in via Castel Lentini e dall’esame delle immagini della videosorveglianza, gli investigatori sono riusciti a individuare e a bloccare già ieri sera il presunto responsabile dell’accoltellamento.

L’episodio si è verificato intorno alle 17 non lontano dalla piazza principale di Priolo.

Secondo una prima ricostruzione fatta dai carabinieri della locale stazione, i due fratelli C. M. e A. M. avrebbero avuto una discussione dai toni accesi con la persona che è stata poi individuata, che ben presto si è trasformata in un vero e proprio litigio. L’aggressore ha estratto il coltello con il quale ha inferto un fendente contro A. M.. Colpito all’orecchio e in parte del volto, il malcapitato ha cominciato a sanguinare. Anche l’altro fratello ha riportato lievi ferite da arma da taglio mentre l’aggressore è scappato per le vie adiacenti. Soccorso dal padre, il ferito è stato trasportato all’ospedale del capoluogo per essere sottoposto alle cure ad opera dei sanitari.  La Procura ha aperto un’inchiesta per ricostruire le cause che hanno indotto i due fratelli a venire alle mani con la terza persona che è adesso è indagata per lesioni aggravate.

 

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.