Salvini prosciolto, AccoglieRete: “Non ci fermeremo”

Non luogo a procedere: questa la sentenza emessa oggi dal Gup Sarpietro a conclusione delle udienze preliminari per l’accusa di sequestro di persona nei confronti di Matteo Salvini per il caso Gregoretti. Era prevedibile, visto che praticamente sin dall’inizio il pubblico ministero sosteneva le stesse tesi dell’accusato e visto l’atteggiamento a dir poco discutibile del giudice, che fra l’altro ha condotto tutti gli interrogatori orientando e interpretando le risposte a vantaggio dello stesso imputato. Di fatto la notizia già aleggiava nell’aula bunker di Bicocca dal primo mattino e non appena il giudice pronunciava la sentenza, l’on. Salvini si affrettava a stringere la mano del sostituto procuratore Bonomo affermando: “da ora in poi finalmente ci vedremo fuori da qui”.
Se il PD e il Movimento 5Stelle fanno politica attraverso la magistratura, come Salvini ha prontamente dichiarato ai mezzi d’informazione all’uscita dall’aula riferendosi al processo Open Arms di Palermo, anche a Catania forse c’è qualcosa che non torna e questo è un crinale molto pericoloso per la credibilità delle istituzioni giudiziarie. Aspettiamo di leggere le motivazioni della sentenza, ma di certo il non luogo a procedere non deve passare come un assoluzione, e noi parti civili non ci fermeremo

 

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.