Segnalazioni in Centrale Rischi e debiti prescritti. Codici: pronti alla class action contro MBCredit Solutions

Chiede dei finanziamenti bancari e scopre di essere stato iscritto in Centrale Rischi. È l’incubo che sta vivendo un consumatore assistito da Codici. L’associazione, impegnata nella tutela dei diritti dei cittadini anche nel settore finanziario, si è attivata per fornire assistenza ed è pronta ad avviare una class action nei confronti della MBCredit Solutions. Società del Gruppo Mediobanca, la MBCredit Solutions opera in qualità di investitore nell’acquisto di portafogli NPL dai principali operatori bancari e finanziari italiani, e nella gestione del recupero crediti conto terzi per primarie aziende italiane e internazionali e nel servicing NPL.

 

“Nel settembre scorso – dichiara Marcello Padovani, avvocato di Codici – il nostro assistito ha presentato una domanda di accesso alla documentazione in possesso della MBCredit Solutions dopo aver appreso di avere un debito nei confronti della società. La scoperta è avvenuta quando ha fatto richiesta di alcuni finanziamenti bancari. Dalla risposta ricevuta, che fa riferimento ad un credito derivante da un decreto ingiuntivo emesso nei confronti di altri nel 1996, riteniamo che sia inesistente e, in ogni caso, prescritto nel 2005. A questo si aggiunge la gravità per l’inadempimento rispetto all’obbligo di preavviso anteriore alla segnalazione in Centrale Rischi e per l’errato censimento in Centrale Rischi, vista l’avvenuta prescrizione del credito. Da qui la richiesta di correggere le segnalazioni in Centrale Rischi, risarcire il danno prodotto, che è consistito nella perdita di due finanziamenti per un totale di 60mila euro, e la formale rinuncia al credito con dichiarazione di nulla a che pretendere nei confronti del nostro assistito. Invece di prendere atto della situazione agendo di conseguenza, la società ha rifiutato di partecipare alla mediazione. Nei giorni scorsi è stata inviata una diffida alla MBCredit Solutions e siamo pronti ad avviare una class action, in quanto riteniamo che il caso trattato non sia isolato”.

 

“Una vicenda grave – afferma Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale di Codici – e che preoccupa, considerando il momento particolarmente difficile. Siamo di fronte ad una società che segnala in Centrale Rischi della Banca d’Italia una posizione debitoria relativamente ad un soggetto del tutto estraneo al rapporto creditore-debitore. Non solo. Si tratta di una posizione debitoria per crediti palesemente prescritti. È importante ricordare che ai sensi della Circolare della Banca d’Italia n. 139/1991, i crediti prescritti non devono più essere segnalati a partire dalla rilevazione riferita al mese in cui la prescrizione è maturata, gravando sull’intermediario l’obbligo di comunicare dati esatti e aggiornati, con conseguente obbligo risarcitorio ai sensi dell’articolo 15. Oltre alla prescrizione, in questo caso c’è anche la mancata informazione del consumatore. Abbiamo chiesto alla MBCredit Solutions di adottare tutte le misure idonee a correggere o eliminare gli effetti dannosi delle violazioni contestate nei confronti dei consumatori che le hanno subite. In caso contrario, avvieremo una class action per tutelare i diritti di chi è stato danneggiato dal comportamento scorretto della società”.

 

Codici ha attivato i propri Sportelli per raccogliere le segnalazioni dei consumatori e fornire assistenza in caso di problemi con la MBCredit Solutions a livello di posizioni debitorie e segnalazioni in Centrale Rischi. È possibile mettersi in contatto con l’associazione telefonando al numero 06.55.71.996 oppure scrivendo all’indirizzo segreteria.sportello@codici.org.

 

Roma, 8 novembre 2022

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.