Siracusa, atti persecutori, lesioni e maltrattamenti nei confronti della moglie: arrestato 50enne

Agenti delle Volanti hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal GIP del Tribunale di Siracusa a seguito della richiesta avanzata dalla locale Procura della Repubblica nei confronti di un siracusano (classe 1973) accusato dei reati di lesioni personali aggravate, atti persecutori e maltrattamenti perpetrati nei confronti della moglie, anche in presenza dei figli minori.

L’attuale misura scaturisce all’esito di indagini di polizia giudiziaria condotte dai poliziotti dell’U.P.G.S.P. della Questura che, sotto l’attenta direzione della locale Procura della Repubblica, raccoglievano gravi riscontri indiziari in relazione ai numerosi atti di violenza fisica e psicologica posti in essere dall’arrestato che, quotidianamente e per un lungo lasso di tempo, poneva in essere a danno della donna che era costretta a vivere in un costante clima di timore, tensione e soggezione psicologica.

L’indagato poneva in essere i fatti che gli sono contestati nell’odierna misura nell’arco temporale di un anno a partire dall’ottobre del 2022 e fino al novembre scorso.

Gli interventi degli equipaggi della Polizia di Stato che hanno documentato come l’uomo, in preda all’alterazione psico-fisica dovuta al costante consumo di alcool, vessasse con ogni tipo di violenza psico-fisica la moglie, sono stati corredati da ulteriori approfondimenti investigativi che hanno consentito alla Procura di avanzare ed ottenere la custodia cautelare in carcere nei confronti del cinquantenne ponendo fine all’incubo della donna ed evitando che le violenze potessero sfociare in un più grave epilogo.

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.