Siracusa, giro di vite contro chi utilizza telefonini durante la guida nei ritrovi della movida

Nell’ambito dell’azione di prevenzione e di controllo del territorio finalizzata al contrasto di comportamenti illeciti e di violazioni al codice della strada (in particolare per l’uso indiscriminato dei telefonini cellulari durante la guida di veicoli), voluta dal Questore Roberto Pellicone per rafforzare la percezione di legalità e dei sani comportamenti da tenere durante la guida, la Questura ha organizzato, nei giorni scorsi, dei servizi straordinari in sinergia con la Polizia Municipale.

Particolare attenzione è stata rivolta, nella serata di ieri, ai luoghi della movida siracusana ove è forte la presenza di giovani che affollano le arterie stradali nelle vicinanze dei locali di ristorazione e di intrattenimento.

Sotto il coordinamento della Sala Operativa della Questura, gli equipaggi della Polizia di Stato e della Polizia Municipale hanno presidiato, con appositi posti di controllo, i luoghi ritenuti strategici per il perseguimento dell’obbiettivo nella sua duplice veste della prevenzione degli incidenti stradali e della repressione dei comportamenti pericolosi durante la guida di autovetture e motocicli.

Sono state attenzionate le zone centrali e periferiche della città ove insistono luoghi di aggregazione e locali di ristorazione come paninerie e pub.

I due giorni di controlli hanno consentito di perseguire un significativo risultato sotto il profilo della prevenzione, attesa la massiccia presenza delle pattuglie impiegate.

Nel complesso, sono state identificate, nell’arco dei due giorni di servizi, 633 persone e controllati 353 veicoli.

Per comportamenti illeciti alla guida di indisciplinati automobilisti sono stati sanzionati 91 conducenti, tra cui alcuni utilizzatori di apparecchi telefonici cellulari.

Il Questore: “L’azione intrapresa dalla Polizia di Stato in queste ultime settimane, e nelle due giornate dedicate al rispetto del codice della strada, mira a rafforzare negli utenti la sicurezza percepita innalzando il livello dei controlli in vari ambiti come, ad esempio, il contrasto alle droghe, la stretta sui parcheggiatori abusivi e, in generale, ad ogni altra forma di illegalità. Infine, particolare attenzione è stata posta alla sicurezza dei nostri giovani nei luoghi della movida e nelle adiacenze degli istituti scolastici con il progetto -scuole sicure”.

Comments

comments

By Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Related Posts

No widgets found. Go to Widget page and add the widget in Offcanvas Sidebar Widget Area.
× Segnala