Vinciullo – IL 5 Piaghe non può essere messo in vendita se prima non si chiarisce che fine ha fatto il finanziamento della 433/91.

Siracusa, 10 gennaio 2023: L’ex Ospedale delle 5 Piaghe non può essere messo in vendita se prima non viene chiarito che fine ha fatto il finanziamento ottenuto nel 2004, quando ero Assessore alla Ricostruzione, attraverso la Legge 433/91. Lo dichiara Vincenzo Vinciullo.

Come è noto, l’ex Monastero delle Cinque Piaghe è stato inserito nella rimodulazione dei fondi della Legge 433/91 e, ai sensi della Legge 228 del 6 luglio 1997 e delle Deliberazioni 395 del 1994, 154 del 2000 e, infine, della 219 del 2001, ha diritto a un finanziamento di 1.549.370,70 euro che è stato ridotto del 10% a causa dei lavori già fatti e, di conseguenza, c’è una somma impegnata da parte della Regione Siciliana di 1.423.823,26 euro.

Dopo aver chiarito che fine ha fatto questo finanziamento, ha proseguito Vinciullo, ottenuto ripeto il 22/10/2004, bisogna sapere se l’accordo con il Ministero dei Beni Culturali per trasferire, presso il Cinque Piaghe, l’Archivio Storico in modo che, attraverso il pagamento dell’affitto, si potessero completare i lavori, esiste ancora, oppure è stato rescisso e da parte di chi.

E’ lecito sapere, inoltre, per quale motivo l’Amministrazione Comunale di Siracusa non ha ritenuto opportuno completare i lavori, togliendo le orribili traverse in ferro su via della Conciliazione che continua a rappresentare un pericolo costante per tutti coloro che transitano su detta via?

Il Cinque Piaghe, ha concluso Vinciullo, come il San Domenico, come il Lungomare Alfeo, è oggetto di un disinteresse totale da parte dell’Amministrazione Comunale di cui Italia è stato il Vicesindaco e adesso il più vecchio, politicamente parlando, amministratore comunale della Città di Siracusa!

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.