Atti persecutori a Solarino, Santo Amenta finisce in carcere

Non ha rispettato il divieto di avvicinamento alla parte offesa, così dai domiciliari è finito in carcere. I carabinieri di Solarino hanno eseguito un arresto nei confronti di Santo Amenta, 40 anni, solarinese. L’ordinanza è stata emessa dal tribunale di Siracusa. Amenta, secondo le accuse, dopo gli accertamenti compiuti dai militari dell‘Arma di Solarino, deve rispondere del reato di violazione del divieto di avvicinamento alla parte offesa, cui lo stesso Amenta è in atto sottoposto in ambito procedimento penale per atti persecutori. Amenta dopo le formalità di rito, è stato accompagnato nel carcere di Cavadonna.

 

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.