Catania – Mobilità sostenibile: Di Salvo (MPA) “Preoccupazione per il taglio delle somme per le reti ciclabili urbane”

Catania, 23 dicembre – “La scelta del Ministero delle Infrastrutture di tagliare 94 milioni di euro dal 1 gennaio 2023 per gli anni 2023 e 2024, somme destinate allo sviluppo delle reti ciclabili urbane, rischia di interrompere quel modello di sviluppo infrastrutturale ciclabile in diverse città d’Italia”.

È la preoccupazione espressa dal Consigliere Comunale del Mpa, Salvo Di Salvo, in merito alle politiche di mobilità decise a livello nazionale

“Una questione – spiega Di Salvo – che riguarda anche Catania, se è vero che per la città sarebbe prevista la realizzazione di diversi chilometri di pista ciclabile in continuità con quella già realizzata sul lungomare. Si tratterebbe di un’infrastruttura che potrebbe consentire di realizzare un percorso ciclistico e nello stesso tempo turistico che permette di collegare il litorale della Playa al centro abitato e storico della città”.

“Mi sarei aspettato – prosegue Di Salvo – dal Ministro delle Infrastrutture maggiore attenzione, considerato che gli abitanti delle città sono esposti a livelli eccessivi di inquinamento atmosferico, con conseguenze negative sulla loro salute e sull’intera economia. La decisione di eliminare le risorse destinate alle piste ciclabili è una scelta in controtendenza con le disposizioni europee che fa arretrare l’Italia rispetto alle politiche di mobilità sostenibile che hanno permesso, nel resto d’Europa, di creare ecosistemi della mobilità con impatto ambientale zero”.

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.