Priolo, chiesti chiarimenti sull’ufficio postale di via del Fico

Riceviamo e pubblichiamo

La sottoscritta Avv. Mariangela Musumeci, residente in Priolo Gargallo, alla Via Nicola Fabrizi n. 63 con la presente chiede di essere informata sulla vicenda relativa alla collocazione provvisoria di più container, presso il piazzale antistante la Biblioteca Comunale/Centro Polivalente di Priolo G., all’interno dei quali sono stati trasferiti gli uffici postali in attesa del completamento dei lavori di manutenzione straordinaria della sede di Via del Fico n. 1.

Il trasferimento degli uffici postali all’interno della sede provvisoria si è verificato approssimativamente dalla primavera dell’anno 2019 a tutt’oggi, così arrecando non pochi disagi all’utenza, determinati dalle ridotte ed anguste dimensioni del container, dalla mancanza dei dispositivi che regolano la turnazione degli utenti, dal ridotto funzionamento dello sportello automatico atm-postamat, ed aggravati dalla nota emergenza sanitaria covid-19.

Al culmine delle lamentele dei cittadini di Priolo, negli scorsi giorni l’Amministrazione del Comune di Priolo Gargallo, come appreso dai comunicati stampa, ha provveduto all’istallazione di due gazebo, di proprietà comunale, nell’area antistante al container, motivando il provvedimento con l’intento di garantire riparo all’utenza dalla calura ed altre intemperie metereologiche.

E’ stata inoltre resa pubblica da parte del Sindaco del Comune di Priolo Gargallo la imminente riapertura dell’Ufficio Postale nella sua sede definitiva e conosciuta di Via del Fico n.1, rendendo quasi superfluo e dispendioso il recente intervento.

A questo punto con la presente chiedo di essere edotta sui costi sostenuti dal Comune di Priolo Gargallo per l’istallazione dei due gazebo comunali, nonché sulla questione della occupazione del suolo pubblico e del relativo pagamento della tassa occupazione spazi ed aree pubbliche (TOSAP) da parte di Poste Italiane spa in persona del Direttore pro tempore.

In particolare chiede, in qualità di privato cittadino, di prendere visione e/o ottenere copia della richiesta di autorizzazione di Poste Italiane, in persona del Direttore pro tempore, alla collocazione dei container suddetti e di tutti gli atti amministrativi del Comune di Priolo Gargallo sulla vicenda de qua con riferimento soprattutto alla collocazione dei due gazebo di proprietà comunale ed al versamento della relativa TOSAP al fine di valutare l’esercizio del ricorso presso la Corte dei Conti, che si riserva di proporre, ovvero dinnanzi ad altra competente Autorità Giudiziaria.

Distinti saluti

Priolo Gargallo 18/06/2020

Avv. Mariangela Musumeci

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.