Priolo, strutture sportive: appalti per copertura polivalente e sistemazione pattinodromo

Lo sport e le strutture sportive al centro dell’operato dell’Amministrazione Gianni. Su questo tema si è tenuto stasera un consiglio comunale informale e aperto, alla presenza dei responsabili delle società sportive, convocato dal Presidente Alessandro Biamonte. In apertura di seduta è stata evidenziata la situazione disastrosa in cui versavano da anni le strutture sportive del nostro territorio, molte delle quali chiuse da tempo. L’Assessore ai Lavori Pubblici, Tonino Margagliotti, ha elencato i tanti interventi effettuati e quelli in programma nei prossimi mesi. Già ripristinate le condizioni di utilizzo del campo di San Focà, dove le squadre di calcio possono finalmente allenarsi. In questo campo, così come nel “Peppino Impastato”, sono stati posizionati tutti gli arredi, sia all’interno degli spogliatoi sia nel rettangolo di gioco, panchine e paracolpi, fondamentali per la sicurezza dei fruitori delle due strutture sportive. Sistemata anche la rete danneggiata. Esiste un progetto definitivo proprio per il recupero complessivo del campo di San Focà, già inviato alla Sovrintendenza; appena si avrà il parere positivo si procederà all’approvazione definitiva e alla gara d’appalto.
L’Amministrazione Gianni è intervenuta più volte sulla palestra della scuola “Manzoni”, dove si allenano squadre di minibasket e di pallavolo. Un ulteriore sopralluogo è stato effettuato nei giorni scorsi per risolvere il problema del tappeto di gioco, che si presenta scivoloso; è stata data disposizione all’ufficio competente di acquistare un nuovo tappetino. Lavori anche nella palestra della scuola “Edificio Nuovo”, dove è stato riparato il tetto, che causava infiltrazioni d’acqua piovana. Gli interventi hanno interessato anche la rete idrica ed elettrica.
Si è già provveduto all’acquisto e alla messa in opera del tensostatico. Si stanno mettendo a punto alcuni aspetti tecnici, che riguardano calcoli e indagine geologica, in modo da poter realizzare la platea e montare la struttura tensostatica polivalente, che sarà a disposizione delle associazioni sportive locali.
Per il campo ex Feudo, dove è già cominciata la messa in sicurezza, è stato proposto un tavolo tecnico con successiva conferenza dei servizi, per poter svincolare il campo e realizzare così il progetto definitivo di sistemazione.
Già appaltati i lavori per il ripristino del pattinodromo e per la copertura della palestra del Polivalente.
In programma la realizzazione di una pista di atletica leggera a San Focà, un’idea già discussa con le società sportive del settore.
Per quanto riguarda la piscina, si sta valutando un progetto parziale. “Una situazione ingarbugliata e molto complessa – ha detto Margagliotti – che riguarda impianti tecnologici e altri aspetti, che si aggiungono ai problemi arrecati alla struttura dai recenti attentati”.
“Stiamo recuperando tutte le strutture sportive del paese – ha fatto sapere il Sindaco, Pippo Gianni – ed è stato dato mandato ad un avvocato per trovare una soluzione anche per il Palaenichem; faremo di tutto per riportare ai vecchi fasti questo prestigioso impianto, il palazzetto più grande della Sicilia”.
In apertura di seduta, il Presidente del Consiglio Comunale, Alessandro Biamonte, ha spiegato i motivi della convocazione della seduta informale e aperta, che rientra nella fase di partecipazione e coinvolgimento, per riavvicinare i cittadini alla politica.

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.