Tribunale Milano rigetta richiesta di sorveglianza speciale per attivista di “Ultima Generazione”

Milano, 19 gennaio 2023 – La Sezione misure di prevenzione del Tribunale di Milano ha rigettato la richiesta di sorveglianza speciale per un anno con obbligo di soggiorno proposta dalla Questura di Pavia per il 20enne Simone Ficicchia, attivista ambientalista di “Ultima generazione” – il movimento protagonista di una serie di “flash mob” che negli ultimi mesi, tra cui quello piu’ noto quando veniva lanciata della vernice sull’ingresso del teatro alla Scala portando agli onori delle cronache il movmento. Al 20enne sono state contestate varie azioni, tra cui quella a luglio quando, assieme ad altri, si incollò al vetro di protezione della Primavera del Botticelli agli Uffizi ed anche una serie di blocchi stradali messi in atto soprattutto a Roma. La decisione è stata presa dal collegio Rispoli-Cernuto-Spagnuolo Vigorita della Sezione presieduta da Fabio Roia. E’ stata accolta l’istanza di respingere la richiesta di sorveglianza formulata dall’avvocato Gilberto Pagani.

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.