Coronavirus, Vinciullo: “Rafforzare il Trigona di Noto”


Siracusa, 10 marzo 2020: L’ospedale Trigona di Noto venga immediatamente attrezzato per fare fronte ad una eventuale emergenza coronavirus in provincia di Siracusa. Non è più tempo di discutere, ma di agire con la tempestività necessaria in questo momento così drammatico per il nostro Paese. Lo dichiara Vincenzo Vinciullo.
L’ospedale di Noto, non occorre ricordarlo, presenta, oltre ad un Pronto Soccorso all’avanguardia, numerose sale operatorie e locali idonei ad ospitare centinaia di cittadini.
Noi ci auguriamo e speriamo che non sia necessario utilizzarlo, ma facciamo appello alla sensibilità del Direttore Generale dell’ASP di Siracusa affinché vengano attivate tutte le procedure necessarie per predisporre una eventuale apertura del Trigona di Noto nel caso di necessità, attualmente non prevedibile, ma sempre possibile.
Nello stesso tempo, ha proseguito Vinciullo, invito il Governo regionale ad affidare la gestione dell’emergenza sanitaria al dottor Guido Bertolaso, già capo della Protezione Civile nazionale e scagionato da tutte le accuse di cui era stato oggetto.
La nomina di Guido Bertolaso non deve essere intesa come una mancanza di fiducia nei confronti della Protezione Civile regionale che, anzi, sta dimostrando, al solito, grandi competenze, capacità e generosità, ma deve rappresentare un momento di ulteriore crescita nella risposta che la Sicilia vuole dare a questi eventi tragici che vengono ampliati a dismisura creando panico non sempre giustificato.

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.