Covid – Quattro agenti positivi al Carcere di Augusta

Ancora difficoltà e disagi tra il personale di polizia penitenziaria in servizio al carcere di Augusta. Ancora una volta le organizzazioni sindacali provano a fare sentire la propria voce rispetto alla carenza di organico che da anni lamentano nel penitenziario di Brucoli. Disagio aumentato in questo periodo di emergenza sanitaria. Ad oggi, infatti, quattro agenti di polizia penitenziaria sono positivi al covid e si trovano in isolamento fiduciario. Il che significa che il numero del personale in servizio è sempre più assottigliato.

“Nonostante la gravissima carenza di organico – dice il dirigente nazionale del Sippe, Sebastiano Bongiovanni – che costringe gli agenti della Polizia penitenziaria a turni massacranti, al punto che si saltano pasti, il personale in servizio al carcere di Augusta, con grande professionalità, continua a svolgere il proprio dovere”. Il riferimento è al fatto che in una settimana gli agenti sono riusciti a scovare e sequestrare sei telefonini cellulari di cui alcuni detenuti erano in possesso dopo essere riusciti a farli penetrare nell’istituto penitenziario.

Bongiovanni muove una critica all’amministrazione penitenziaria: “sorda ai bisogni e alle esigenze degli agenti penitenziari”. A proposito dell’emergenza sanitaria, il sindacalista ricorda anche che “i detenuti svolgono i colloqui con i familiari avendo contatti pericolosi con il mondo esterno nonostante svolgono pure le videochiamate”.

Comments

comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.